FacebookTwitterGoogleFeed

 

"Magistratura e Regione Puglia vigiliano su di noi"

"Io sono convinto che la magistratura faccia il proprio dovere con molta efficacia operativa valutando con discernimento, buon senso e equilibrio ma soprattutto dando una risposta alle famiglie che attendono giustamente di sapere il responso a quello che e' capitato". Lo ha detto a Lecce il ministro della Giustizia Clemente Mastella commentando il caso di malasanita' accaduto a Castellaneta, nel Tarantino. "Io non posso interferire, ma solo fare auspicio nell'azione investigativa della magistratura e mi pare giusto - ha proseguito Mastella - che la Regione Puglia si costituisca parte civile in un eventuale processo. E' vero che possono succedere incidenti - ha poi detto il ministro - e ci sono molte colpe legate anche a omissioni che si sono verificate e non a dolosita', pero' bisogna dare speranza alla gente che cose del genere per lo meno non abbiano piu' a ripetersi. In questo - ha continuato Mastella - l'azione della magistratura e quella della Regione possono essere un modo efficace per evitare che ci sia questa turbativa nella coscienza, altrimenti chiunque va in ospedale immagina di correre un rischio e le preoccupazioni aumentano mentre bisogna arrivarci con serenita'".
Nel frattempo, la Commissione parlamentare d'inchiesta sul sistema sanitario nazionale ha avviato un'inchiesta sui gravissimi episodi di 'malasanita'' dell'ospedale di Castellaneta.
Lo ha annunciato il presidente della Commissione, il senatore Antonio Tomassini. "I fatti avvenuti all'ospedale di Castellaneta sono inauditi, ingiustificabili, gravissimi", sostiene Tomassini. "E' pero del tutto errato identificare frettolosamente capri espiatori e facili soluzioni facendo di ogni erba un fascio. Certamente si ripropone con grande evidenza il tema dell'insufficiente controllo delle Regioni che si autoreferenziano e pone in discussione il decreto che ciecamente rifinanzia il deficit". Quindi, "la Commissione che ho l'onore di presiedere essendo stata dettagliatamente informata dal vicepresidente Giuseppe Caforio, in pieno accordo con l'operato della magistratura, ha gia' posto in essere tutti gli atti istruttori necessari al fine di attivare l'inchiesta specifica".

Video In Evidenza

Il Libro

La rubrica

banner gg lib

Non è solo Saguto

annuncio

      CLICCA SULL'IMMAGINE PER INFO

La Newsletter

Privacy e Termini di Utilizzo

social

Giustizia Giusta utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza sul sito. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookie.