FacebookTwitterGoogleFeed

 

"Mentana Mente"

Il Dott. Cavallone, Sostituto Procuratore della repubblica di Roma, è andato giù ancora più pesante: "Querelerò Enrico Mentana per diffamazione. Come conduttore ha agito ad arte; sapeva di dire cose non vere quando ha affermato che le notizie date non avevano avuto ostacolo dalla magistratura. Con assoluta certezza mi sento di affermare che la trasmissione Matrix non si poteva permettere di dare le notizie che ha dato. Certò è che con la fuga di notizie di ieri le indagini sono state a mio avviso compromesse. Non abbiamo comunque perso le speranze di giungere alla conclusione. Quello che ha fatto Matrix è un azzardo. Non è vero che è stato scoperto l'assassino. Fare nomi di persone è un azzardo, un modo per coinvolgere magari persone che con questa vicenda non c'entrano nulla, un danno all'indagine stessa".

Video In Evidenza

Il Libro

La rubrica

banner gg lib

Non è solo Saguto

annuncio

      CLICCA SULL'IMMAGINE PER INFO

La Newsletter

Privacy e Termini di Utilizzo

social

Giustizia Giusta utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza sul sito. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookie.