FacebookTwitterGoogleFeed

 

 
Secondo Marroni, quello registrato a Rebibbia è il sesto decesso di detenuti nelle carceri del Lazio dall’inizio del 2012, il quinto a Roma.
 
«Purtroppo nelle carceri si continua a morire - ha detto il Garante - con una frequenza sempre più preoccupante. Per altro i problemi della persona deceduta la scorsa notte accende un faro sulla circostanza che, il 31 marzo 2013, è prevista la chiusura degli Ospedali psichiatrici Giudiziari ed occorre adoperarsi fin da subito affinché gli organi territoriali competenti (Comuni, Asl) si facciano carico di questo problema. Il carcere è un mondo duro e, molto spesso, sono le persone più deboli fisicamente psicologicamente che, senza un adeguato sostegno, si arrendono».

Video In Evidenza

Il Libro

La rubrica

banner gg lib

Non è solo Saguto

annuncio

      CLICCA SULL'IMMAGINE PER INFO

La Newsletter

Privacy e Termini di Utilizzo

social

Giustizia Giusta utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza sul sito. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookie.