FacebookTwitterGoogleFeed

 

PERICOLO FASCISTA OFFRESI SOCCORSO QUASI GRATUITO

Verso la fine di questa melensa ed opaca campagna elettorale è

ricicciato fuori, in un estremo tentativo di dare vita e vitalità ai dormienti: il

“pericolo fascista”.

I pericoli non mancano e taluni hanno implicite ed inquietanti

analogie con quanto avvenne quasi un secolo fa, quando il fascismo andò al

potere.

Ma non è certo quello delle manifestazioni di archeologia rituale

nazifascista quello che deve essere preso sul serio.

Sul serio, o quasi, c’è il “pronto soccorso” che queste pagliacciate

cercano di fornire ad alcune forze politiche.

Ad una sinistra che muore per gli sforzi che fa nel tentativo di

apparire viva, strillare che occorre reprimere il ritorno fascista può

sembrare persino utile e salvifico.

Ad una destra stolta e grottesca, “differenziarsi” lasciando intendere

di condividerne le ragioni di fondo da questi sbracati parodistici

nazifascisti, può sembrare conveniente e fornire l’apparenza di un alibi.

Ai “moderati” qualcuno e qualcosa da presentare come il proprio

contrario, l’alternativa odiosa di se stessi, è in fondo quello che ci vuole.

Agli imbecilli potrebbe servire a mostrare che c’è qualcuno che lo è

anche e più di loro. Ma non lo capiscono.

Ma soprattutto questo rigurgito fascista di pronto soccorso giova a

chi sta facendo violenza al Paese, con un nuovo squadrismo: quello

giudiziario delle Procure, con le loro tifoserie di tirapiedi più o meno

cinquestelluti.

Abbiamo ben altro, di assai più pericolosa attualità, a cui pensare

perché del fascismo abbiamo capito ed abbiamo presente la storia e non le

chiacchiere.

Non è il caso di giocare con questi grotteschi fantocci.

Mauro Mellini

23.02.2018

Video In Evidenza

Il Libro

La rubrica

banner gg lib

Non è solo Saguto

annuncio

      CLICCA SULL'IMMAGINE PER INFO

La Newsletter

Privacy e Termini di Utilizzo

social

Giustizia Giusta utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza sul sito. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookie.