Contratto di affitto per studenti, cosa sapere prima di sottoscriverlo

Se sei in cerca di casa, fai attenzione a questi dettagli. Ecco che cosa devi sapere sul contratto di affitto per studenti.

Andare all’università è una delle fasi più importanti per un giovane che ha deciso di proseguire gli studi. Tuttavia è un passaggio piuttosto costoso a livello economico, soprattutto per coloro che non vivono nella città in cui vi è la sede universitaria.

Casa per studenti
Cosa devi sapere sul contratto di affitto per studenti (Giustiziagiusta.info)

Ecco perché, settimane prima dell’inizio delle lezioni, è molto facile imbattersi i neostudenti alla disperata ricerca di un’abitazione. Tuttavia, anche in questi casi è meglio fare attenzione. Ecco che cosa sapere prima di sottoscrivere un contratto d’affitto per studenti.

Cosa sapere sul contratto di affitto per studenti

Non tutti sanno che il contratto d’affitto per studenti può essere firmato da uno dei due genitori, in modo da dare garanzie al locatore. In questo caso lo studente deve avere la residenza in un comune diverso rispetto a quello in cui vi è la casa e il comune in cui vi è la casa deve coincidere con quello in cui vi è l’università.

Casa per studenti
Ecco alcune informazioni importanti (Giustiziagiusta.info)

Non solo, è importante che nel contratto vengano inserite le generalità del locatore e dei conduttori, il riferimento all’università frequentata, l’ubicazione dell’immobile, l’importo del canone, la durata del contratto, la modalità di pagamento del canone e la clausola che identifica lo studente come fuori sede.

Il canone d’affitto viene stabilito sulla base di criteri come la collocazione geografica dell’immobile e la durata del contratto d’affitto. Il pagamento può essere corrisposto sia in contanti che in altri metodi. Mentre la ripartizione delle spese deve seguire il principio dell’affitto ordinario. Inoltre, entrambe le parti possono giungere ad un accordo relativo al livello contrattuale sulla suddivisione delle spese.

L’ultima cosa importante che devi sapere sui contratti degli studenti riguarda la durata dello stesso e la regola sulla sublocazione. Nel primo caso è importante sapere che vi è un periodo di tempo limitato, in quanto lo studente avrà la necessità di vivere sotto quel tetto per un tempo relativamente breve (di solito dai 3 ai 5 anni).

La durata del contratto quindi deve rientrare entro il limite minimo o massimo, ovvero di sei mesi e di tre anni, come stabilito dalla legge. Inoltre, il locatore ha la possibilità di stipulare un contratto che prenda in considerazione queste due durate. Un altro aspetto da considerare è il fatto che è vietata la sublocazione dell’appartamento o della stanza. Dunque uno studente non potrà affittare la propria stanza o il proprio appartamento ad un altro studente.

Impostazioni privacy