Apple delude gli utenti: dovranno dire addio a un’utilizzatissima funzione

Grande delusione per gli utenti Apple che dovranno fare a meno di una delle funzioni più gettonate in assoluto, rimossa all’improvviso.

Tutti i brand sono soggetti a modifiche, rivalutazioni, aggiornamenti ma quando ci si trova di fronte a una situazione improvvisa in cui alcuni degli elementi preferiti di un sistema vengono rimossi, è chiaro che non è proprio facile da digerire.

Apple delude gli utenti addio
Delusione per gli utenti Apple, rimuove una funzione (Giustiziagiusta.info)

Questo è normale anche perché, talvolta, si è abitudinari e quindi determinati servizi nel quotidiano sono un vincolo vero e proprio a cui si è piacevolmente assuefatti. Andare a cambiare in maniera repentina tutto non è molto gradevole per nessuno.

Apple rimuove una delle funzioni più utilizzate di sempre

Gli utenti si sono quindi detti delusi dalle condizioni che Apple ha di fatto imposto andando a rimuovere questa funzione. La decisione dell’azienda però non è stata semplice in quanto non voluta ma imposta dal Digital Market Act stabilito a livello dell’Unione Europea che entrerà in vigore a marzo. Questo infatti sarà lanciato proprio quando partirà l’aggiornamento di IOS. Per tale motivo Apple ha dovuto modificare le sue previsioni e settare il processo affinché potesse rispettare in tutto quanto stabilito.

Apple utenti addio utilizzatissima funzione
Addio alla più famosa funzione Apple (Giustiziagiusta.info)

iOS eliminerà il supporto alle App, qualcosa che è stato un bagaglio per anni sui sistemi, ampiamente utilizzato che permetteva anche di ottenere un supporto specifico per l’utente e quindi di gran lunga molto utile. Questo non sarà più possibile in relazione a quanto stabilito a livello europeo, Apple ha spiegato infatti che questa non è l’unica modifica a cui dovranno attenersi, anche per preparare gli utenti che potrebbero non comprendere questo cambio di rotta improvviso.

La novità riguarda l’aggiunta del supporto ai motori di ricerca alternativi, quindi sarà possibile per le aziende alternative che sono presenti ma che non utilizzato il WebKit di sviluppare il loro lavoro. Questo si traduce nella possibilità anche di migliorare i problemi di sicurezza e privacy (soprattutto per le app alternative). Gli utenti potranno accedere ai vari siti direttamente dalla schermata iniziale quindi ad esempio con il segnalibro ma è chiaro che purtroppo le funzionalità non saranno più le stesse.

I cambiamenti dovuti a questa norma comunitaria cambieranno in realtà non solo Apple, tutte le aziende dovranno adeguarsi e questo vuol dire in alcuni casi fare i conti con servizi minori. Ciò non vuol dire che ci sarà una perdita totale anche perché si potrà gestire tutto comunque in maniera differente, ma purtroppo ci si dovrà abituare al nuovo schema.

Impostazioni privacy