Assegno unico e universale 2024, verrà pagato secondo le nuove soglie ISEE: il comunicato Inps

E’ arrivato il momento di scoprire alcune importanti novità per quanto riguarda l’assegno unico e universale: le nuove soglie ISEE.

Quando parliamo dell’assegno unico e universale, come forse molti di noi già sanno, facciamo riferimento a un’agevolazione economica che è entrata nelle nostre vite da ormai due anni e che soprattutto ha rappresentato una vera e propria svolta agli occhi di tantissime famiglie italiane.

Assegno unico e universale 2024
Cambiamenti 2024, ISEE (Giustiziagiusta.info)

Nello specifico, infatti, l’assegno unico e universale è un tipo di aiuto che cerca proprio di agevolare da un punto di vista economico tutte quelle famiglie più in difficoltà, e dunque con un ISEE basso, e che soprattutto hanno dei figli a carico.

Insomma, si tratta senz’altro di uno degli aiuti più ghiotti e apprezzati degli ultimi anni. Eppure, a partire da questo 2024, sembra proprio che l’assegno unico e universale andrà incontro a degli importanti cambiamenti che interessano tutti noi: per sapere di cosa stiamo parlando, non dovete fare altro che continuare a leggere insieme a noi.

ISEE, nuove soglie Assegno Unico e Universale

Ebbene sì, sembra proprio che a partire dal nuovo anno andremo incontro a degli importanti cambiamenti per quando riguardare i valori di ISEE e soprattutto per le assegnazioni dell’Assegno unico e universale in base ai figli a carico.

Assegno unico e universale 2024
Cambiamenti 2024, ISEE (Giustiziagiusta.info)

Nello specifico, infatti, questi cambiamenti avranno luogo a partire dal mese di febbraio 2024, quando verranno applicare i nuovi valori mentre per il mese di gennaio bisognerà fare ancora riferimento ai valori inerenti al 2023. Ma cerchiamo, adesso, di scoprire cosa cambierà nello specifico con il nuovo anno.

Nel corso della pubblicazione e del messaggio rilasciato nel corso del 8 febbraio, infatti, l’INPS ha messo in chiaro quelle che saranno le modifiche per quanto riguarda l’ISEE e soprattutto i valori per l’assegno unico e universale. Pare, infatti, che nel corso dell’anno corrente e a partire dal mese di febbraio, andremo incontro a un’importante rivalutazione.

Queste, infatti, avverranno proprio per permette delle variazioni più adeguate e soprattutto equilibrate con l’attuale costo della vite. Vale a dire, con quelli che sono i prezzi a cui andiamo incontro per i consumi giornalieri e della nostra vita quotidiana.

Nello specifico, dunque, andremo incontro a delle variazioni corrispondenti anche a una maggiorazione del 5,4 per cento. Come già anticipato, però, per poter godere di queste maggiorazioni bisognerà aspettare il mese di febbraio, quando per l’appunto anche i valori dell’assegno unico e universale verranno adeguati a questi cambiamenti. Senz’altro, però, non possiamo negare che si tratti di una più che piacevole e soprattutto ghiotta notizia per tutti coloro che rientrano tra i beneficiari di questo tanto apprezzato aiuto economico.

Impostazioni privacy