Disoccupazione, Naspi e Dis-coll la novità fa felici i lavoratori: si allarga la platea dei beneficiari

Una buona notizia per i lavoratori: l’accesso alla NASPI e alla Dis-Coll si estende, portando gioia a chi si trova in situazioni di disoccupazione.

Anche se si raggiunge il fatidico 67° compleanno, non temete: la NASPI e la Dis-Coll sono ancora a portata di mano, purché non si abbia già diritto a pensione. Questa rassicurante notizia ci arriva direttamente dall’Inps attraverso il messaggio informativo numero 750 del 2024.

NASPI e Dis-Coll: accesso esteso
Novità positiva: NASPI e Dis-Coll aperte a più lavoratori (credit Ansa) (Giustiziagiusta.info)

Quindi, se vi state chiedendo se superare i 67 anni significa dire addio a questi sostegni finanziari in caso di disoccupazione, potete rilassarvi: non è così.

Una delle preoccupazioni comuni riguarda l’iscrizione al Centro per l’Impiego, che è un passo fondamentale per richiedere sia la NASPI che la Dis-Coll. Ebbene, l’età non è un ostacolo in questo caso.

Ciò significa che anche se avete già festeggiato il tuo 67° compleanno, potete comunque presentare la vostra domanda presso il Cpi senza dovervi preoccupare di perdere l’accesso a queste prestazioni. Ma veniamo ai dettagli importanti: cosa comporta esattamente il processo di richiesta di NASPI e Dis-Coll?

Requisiti per ottenere la NASPI e la Dis-Coll

La questione cruciale riguarda i requisiti per ottenere la NASPI e la Dis-Coll. Entrambe queste prestazioni sono legate allo stato di disoccupazione e comportano l’impegno a cercare attivamente lavoro e ad aderire alle politiche attive per il lavoro concordate con il Centro per l’Impiego.

NASPI e Dis-Coll per tutti i lavoratori idonei
NASPI e Dis-Coll per una platea più vasta (Giustiziagiusta.info)

L’Inps sottolinea l’importanza di rispettare questi impegni, altrimenti si rischia la perdita dei benefici previsti. Come abbiamo detto, non esiste un limite massimo di età per iscriversi al collocamento ordinario, e questo vale anche per l’accesso alla NASPI e alla Dis-Coll.

I limiti di età previsti sono applicabili solo all’iscrizione per il collocamento mirato, rivolto ai disabili.  Ma c’è un aspetto da tenere presente: l’età minima per iscriversi al Centro per l’Impiego è di 16 anni. Quindi, se siete abbastanza grandi da lavorare, siete abbastanza grandi anche per cominciare a prendere in considerazione queste opportunità.

Questo significa che coloro che hanno meno di 16 anni non possono nemmeno richiedere la DID e, di conseguenza, non possono accedere alla NASPI e alla Dis-Coll. In sintesi, anche se siete sulla soglia dei 67 anni, potete ancora beneficiare della NASPI e della Dis-Coll, a patto di non aver già diritto a una pensione. Mantenendo l’impegno nella ricerca di lavoro e rispettando gli obblighi previsti, queste prestazioni possono essere un valido sostegno durante la disoccupazione.

Impostazioni privacy