Casa occupata abusivamente, é possibile richiedere il risarcimento danni? Ecco come fare

Se la tua casa di proprietà è stata occupata e non sai quali sono i tuoi diritti in merito, scopri tutto sulla possibilità di risarcimento danni.

Quando il proprio immobile viene occupato abusivamente, è difficile riuscire a tornarne in pieno possesso: proprio per via della frequenza con cui questo accade, il Parlamento italiano sta vagliando nuove disposizioni penali volte proprio a rafforzare le tutele che proteggono i proprietari.

Il diritto al risarcimento danni nel caso di casa occupata
Il diritto al risarcimento danni nel caso di casa occupata: cosa bisogna sapere (Giustiziagiusta.info)

Al momento, infatti, il nostro sistema civilistico non riesce sempre a tutelare il proprietario che subisce un’occupazione abusiva e, nel caso in cui questo volesse agire in autonomia, potrebbe anche subire alcune accuse di reato. Ecco quindi cosa si deve sapere.

Innanzitutto, si parla di occupazione abusiva quando una persona occupa un immobile senza alcun diritto per farlo, quindi senza alcun contratto di locazione, comodato o senza essere mai stato invitato dal proprietario a vivere lì. Per liberare l’immobile esiste il procedimento speciale di sfratto, che si caratterizza per una certa velocità e agilità.

Dall’altro lato, però, i procedimenti che tutelano il diritto di proprietà sono piuttosto lunghi e, soprattutto, in Italia il proprietario che sta subendo un’occupazione abusiva del proprio immobile non può appoggiarsi al procedimento di sfratto, ma è costretto a iniziare un giudizio per rivendicare la proprietà dell’immobile. In merito alla possibilità di ricevere un risarcimento danni, invece, ecco cosa dice la legge.

Risarcimento danni per casa occupata abusivamente: tutto quello che devi sapere

Per ottenere di nuovo l’immobile e liberarlo dagli occupanti abusivi, il proprietario deve chiedere al giudice di accertare il suo diritto di proprietà e, quindi, di condannare chi lo sta occupando abusivamente. Questo processo può essere lungo e molto costoso e, per questo, molte persone che si avviano a farlo si chiedono anche se sia possibile ottenere un risarcimento danni.

Il diritto al risarcimento danni nel caso di casa occupata
Il diritto al risarcimento danni nel caso di casa occupata: ecco i diritti del proprietario (Giustiziagiusta.info)

Il proprietario, in effetti, può ottenerlo in merito ai danni che l’occupazione abusiva gli ha causato: si parla in questi casi di danni da perdita subita, cioè della perdita della possibilità di poter godere di quel preciso immobile.

Nel caso in cui non si possa stabilire con certezza l’ammontare di questa perdita, il Giudice la parametra con il canone locativo di mercato. In merito al mancato guadagno, come ad esempio la mancata possibilità di mettere quell’immobile in affitto o in vendita per via dell’occupazione abusiva, è possibile ottenere un risarcimento secondo le regole ordinarie.

Impostazioni privacy