Dichiarazione dei redditi precompilata, occhio alle novità: cosa cambia nel 2024 e come procedere

Le novità introdotte per l’anno in corso 2024 riguardo alla precompilazione del 730: scopriamo le nuove regole e le nuove scadenze calendarizzate.

A partire dal 2022, l’Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione dei contribuenti italiani un sistema di dichiarazione precompilata dei redditi percepiti durante l’anno fiscale di riferimento. Il sistema ha semplificato numerosi passaggi di compilazione rispetto al 730 tradizionale ed è disponibile in forma telematica, ovvero può essere redatto in modalità assistita tramite internet.

Le novità per il 730 precompilato: ecco i dettagli
I contribuenti italiani potranno effettuare la compilazione semplificata della dichiarazione a partire dal 30 Aprile (GiustiziaGiusta.info)

Sostanzialmente, la semplificazione consiste nell’inserimento automatico dei dati del contribuente necessari ai fini della dichiarazione, tra cui quelli relativi ad eventuali spese universitarie, alle spese medico-sanitarie, a premi assicurativi, a contributi previdenziali, ad interventi di ristrutturazione edilizia ed efficientamento energetico e simili.

I contribuenti potranno effettuare la compilazione semplificata della dichiarazione per l’anno 2024 a partire dal prossimo 30 Aprile ed inviarla entro e non oltre il 30 Settembre, data in cui è stata fissata la sua scadenza. Per farlo, basterà accedere all’area riservata del portale istituzionale dell’Agenzia, dunque verificare i dati inseriti automaticamente attraverso la precompilazione, confermarli o, all’occorrenza, modificarli.

Dichiarazione dei redditi precompilata 2024: le novità introdotte quest’anno

Le modifiche alla Dichiarazione dei redditi precompilata per l’anno in corso sono state introdotte dall’Agenzia al fine di rendere il processo ancora più snello e semplificato per i contribuenti. Nello specifico, l’Agenzia ha reso noto che, per ridurre il rischio di errori, i moduli dichiarativi non debbano più essere compilati a mano: anch’essi saranno inclusi automaticamente ed il contribuente potrà confermarli oppure modificarli semplicemente.

Le novità per il 730 precompilato: ecco i dettagli e le scadenze
La scadenza per l’invio dei modelli è stata fissata al 30 Settembre e non oltre (GiustiziaGiusta.info)

Inoltre, l’Agenzia ha confermato che, a seguito delle novità introdotto attraverso il Decreto Adempimenti 2024, sono stati inclusi i campi per la tassazione agevolata sulle mance per le lavoratrici e per i lavoratori dipendenti delle strutture ricettive private, per le detrazioni dedicate al personale del settore difesa e sicurezza, per le attività svolte tramite cripto-valute, per le norme fiscali derivanti dalla riforma del lavoro sportivo, per il nuovo Bonus Mobili e per il regime forfettario.

La dichiarazione effettuata in modalità precompilata attraverso il portale dell’Agenzia non ha costi ed è disponibile anche per i contribuenti pensionati. Gli esoneri, invece, ovvero la lista di esclusioni dei contribuenti dall’obbligo di presentazione della dichiarazione dei redditi, verranno resi noti dall’Agenzia nelle prossime settimane, attraverso il documento di linee guida per l’anno 2024.

Impostazioni privacy