L’Inps annuncia l’esonero dal versamento dei contributi per 4 regioni: i dettagli

Importanti novità per queste 4 regioni italiane. L’Inps ha annunciato l’esonero dal versamento dei contributi, ecco tutti i dettagli a riguardo.

Anche in questo 2024, il Governo sta pensando ad alcune importanti agevolazioni che possano venire incontro ai cittadini. Soprattutto a quelli più in difficoltà, con nuclei familiari che hanno figli a carico e un ISEE al di sotto di una soglia prestabilita. Oltre ai tanti bonus, ci sono anche incentivi e diritti per poter godere di importanti esenzioni dal punto di vista fiscale.

In queste 4 regioni, l'Inps ha comunicato l'esonero dal versamento dei contributi
Esonero dal versamento dei contributi in queste 4 regioni (Giustiziagiusta.info)

Con le misure che stanno per essere prorogate anche per i prossimi mesi, così che anche le persone più in difficoltà possano arrivare a fine mese senza avere “l’acqua alla gola”. Ed in questo senso, di recente l’Inps ha dato una comunicazione molto importante e che potrebbe riguardare anche voi. Per queste 4 regioni, infatti, c’è l’esonero dal versamento dei contributi che finalmente è diventato ufficiale. Ecco tutto quello che c’è da sapere a riguardo e in che modo godere di questo fantastico vantaggio.

Niente contributi per queste 4 regioni: l’annuncio dell’Inps

Una fantastica notizia appena arrivata da parte dell’Inps, che ha pubblicato una nota sul suo sito ufficiale per dare comunicazione ai cittadini residenti in Italia interessati. Parliamo in particolare della proroga di una norma lanciata nel 2017. Ossia il decreto-legge del 24 Aprile 2017 n.50 convertito poi dalla legge 96/2017.

C'è l'annuncio dell'Inps: niente contributi in queste 4 regioni
Le 4 regioni che potranno godere di questo importante sussidio (Giustiziagiusta.info)

Cosa prevede? L’esonero dal versamento dei contributi previdenziali e assistenziali. Entrato in gioco a seguito dell’istituzione della zona franca urbana per tutti i Comuni del Centro Italia che sono stati colpiti dal sisma. Le regioni interessate da questo incentivo importante sono Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria. Con l’applicazione della norma che già era stata estesa fino ai periodi di imposta 2022 e 2023.

Ma che ora, con il decreto-legge 30 dicembre 2025, n. 215 convertito dalla legge 23 febbraio 2024, n. 18, potrà venire riconosciuto anche per il 2024. Per poter godere di questo vantaggio, è necessario utilizzare il modello di pagamento F24. Che va presentato esclusivamente coi servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate. Ossia ENTRATEL e FISCONLINE.

I codici tributo che il Fisco ha istituito per poter godere di questo vantaggio sono Z148, Z149, Z150, Z162, Z164, Z165 e Z166. Se anche voi abitate in un territorio facente parte della Zona Franca nel Centro Italia, sappiate quindi che anche in questo 2024 avrete modo di godere dell’esenzione dal versamento dei contributi previdenziali e assistenziali.

Impostazioni privacy