Esenzione ticket: attenzione il rinnovo non è automatico e bisogna usare questa modulistica “troppi nei guai”

Ci sono importanti novità riguardanti l’esenzione ticket. Ecco le date del rinnovo, non è automatico come si pensava.

Tra le varie esenzioni che vengono proposte ogni anno dal Governo e che più sono apprezzate dai cittadini, vale la pena menzionare anche i ticket. Con l’esenzione per il reddito che permette a colore che hanno un ISEE rientrante in determinate fasce di godere di importanti detrazioni per l’acquisto di farmaci e per l’accesso a prestazioni mediche.

Ecco quando è possibile richiedere l'esenzione ticket da reddito
Esenzione ticket, ecco le date di scadenza della richiesta (Giustiziagiusta.info)

Bisogna però stare molto attenti a quello che succederà nelle prossime settimane, in quanto ci sono delle scadenze che vanno rispettate per poter effettuare la richiesta. A differenza di quanto si pensava, infatti, il rinnovo non è automatico ma anzi va fatto prima della scadenza prefissata. Altrimenti non sarà più possibile godere dell’esenzione ticket da reddito.

Esenzione ticket da reddito: ecco la data di scadenza

Si tratta di una data da segnarsi in rosso col calendario, in quanto prevede la scadenza per poter effettuare la richiesta e godere dell’esenzione ticket da reddito. Come spiegato dall’Usl, infatti, ci sono dei termini da dover necessariamente rispettare. Con tutta la documentazione che deve essere prontamente compilata ed inviata entro le tempistiche prestabilite.

Esenzione ticket da reddito, entro quale data si può effettuare richiesta
La data di scadenza per l’esenzione ticket da reddito (Giustiziagiusta.info)

Ad essere interessate sono le esenzioni con codice E01, E03 ed E04. Non sono invece incluse quelle legate alla disoccupazioni. “I cittadini possono verificare se la propria esenzione è rinnovata in automatico consultando online il proprio Fascicolo sanitario elettronico o triate il portale dell’Agenzia delle Entrate. O anche inviando Oman email agli sportelli di scelta e revoca del Distretto di residenza utilizzando lo sportello itinerantesi legge nella nota dedicata che è stata emanata.

Le richieste di eventuale rinnovo si possono presentare a partire dal 2 aprile. Per i rinnovi non automatici, invece, la richiesta delle esenzioni potrà essere presentata compilando la modulistica reperibile negli sportelli dedicati o sul sito aziendale” continua il messaggio di avviso. Ma qual è questa data da segnarsi? Si tratta del prossimo 31 marzo 2024. Dunque ancora qualche settimana di tempo per poter procedere con la richiesta ed ottenere dunque un’importante esenzione dal punto di vista fiscale.

Vi ricordiamo che ci saranno dei controlli ben precisi entro le tempistiche prefissate e nelle settimane immediatamente successive. Se rientrate nella categoria dei richiedenti e siete interessati ai codici E01, E03 ed E04, dovete procedere con l’invio dei documenti entro la data appena indicata.

Impostazioni privacy