Fisco amico, fino a 120 rate per pagare le cartelle esattoriali: tutti i cambiamenti dal 2024

Cartelle esattoriali: importantissima cambiamenti per il 2024. Il fisco si avvicina ai cittadini aumentando le rate fino a 120.

Le cartelle esattoriali sono quasi sempre motivo di preoccupazione per i cittadini, le tasse dobbiamo pagarle tutti servono al buon andamento dello Stato e senza queste non potremmo avere tanti di quei servizi di cui usufruiamo quotidianamente.

Cartelle esattoriali2024-fisco amico
Cambiamenti per le cartelle esattoriali nel 2024-il fisco diventa amico (Giustiziagiusta.info)

Purtroppo però la situazione economica del Paese in generale a volte non permette al cittadino, se pur in difetto, di pagare i debiti con il fisco. È vero che ci sono anche molti che eludono di proposito il pagamento delle imposte e lo Stato ha il dovere di perseguirli.

Non sempre però per il fisco la riscossione è così facile tanto che nelle casse dello Stato mancano all’appello molti crediti fiscali da esigere, per l’esattezza 1200 miliardi di euro. Rappresentano soldi nostri che potrebbero essere utilizzati nel bilancio dello Stato a favore di tutti i cittadini.

Assodato che molti dei debiti fiscali non vengono saldati per difficoltà economica dei cittadini, il Governo ha stabilito alcune misure per rendere il fisco più amico e permettere ai debitori di pagare il proprio onere con lo Stato senza ridursi sul lastrico.

Scopriamo insieme i cambiamenti per il 2024 che il fisco ha messo in atto riguardo alle cartelle esattoriali.

L’obiettivo del Governo, che ha emesso questo decreto riguardante il fisco, è quello di snellire l’enorme mole di crediti che sono stati accumulati negli anni e che non si riesce sempre ad esigere e punta inoltre a creare le condizioni perché non si verifichi mai più una situazione del genere, rendendo il sistema più veloce ed efficiente. Ovviamente la lotta all’elusione fiscale sarà sempre più incrementata ma per coloro che vogliono pagare i debiti ma sono impossibilitati per motivi economici, verranno attuate delle agevolazioni importanti.

Le rate per le cartelle esattoriali cambiano fino a 120
Cartelle esattoriali: divisibili fino a 120 rate (Giustiziagiusta.info)

Il fine è quello di svuotare questo magazzino di 1200 miliardi di crediti da esigere che in parte è formato anche da somme dovute da persone defunte, nullatenenti o non più reperibili; si tende a razionalizzare la riscossione. Per i debiti fino a 120mila euro si passerà dalle 72 rate attuali si passerà gradualmente fino a 120 proprio per agevolare quei cittadini che vogliono pagare ma che non possono per motivi economici rendendo così la fiscalità più vicina alla gente.

Nel decreto viene anche stabilito che il piano di rateizzazione può essere prorogato nel caso in cui il debitore veda la sua situazione economica peggiorata, l’operazione può essere fatta una sola volta per un periodo di uguale durata. Sembra che il decreto così strutturato, possa veramente rendere il fisco più vicino ai cittadini in difficoltà economiche, agevolandoli nel pagamento dei debiti con lo Stato.

Impostazioni privacy