Assegno divorzile, si può chiedere un aumento in caso di malattia? La legge parla chiaro

Nell’ipotesi in cui si percepisca un assegno divorzile, è possibile ricevere un aumento in caso di malattia? Cosa dice la legge in merito. 

Il matrimonio è un’occasione speciale nella vita di due persone, che decidono di unirsi per sempre. Si tratta di un passo davvero importante che, a tutti gli effetti, determina l’inizio di una nuova fase della propria esistenza.

assegno divorzile, scopri se è possibile un aumento
Assegno divorzile, scopri se puoi avere un aumento in caso di malattia (Giustiziagiusta.info)

Il matrimonio richiede, in effetti, tantissimo impegno, responsabilità, energia e complicità reciproca. Quando si decide di fare un passo del genere, si deve essere davvero sicuri, in quanto si tratta di una scelta che cambierà per sempre la nostra vita. Eppure, in particolar modo negli ultimi anni, si assiste sempre più a matrimoni che durano davvero pochissimo e che lasciano spazio a divorzi costosi e impegnativi.

Si tratta di un fenomeno sociale, che coinvolge sempre più persone e che è lo specchio di un vivere civile sempre più individualista. Nell’era del capitalismo sfrenato, difatti, una delle priorità assolute per la gran parte delle persone è la carriera e l’accesso a possibilità economiche sempre più elevate.

Se sposarsi costa, però, divorziare può costare ancora di più. Uno degli oneri principali è proprio l’assegno divorzile, che può rappresentare una spesa davvero esosa, per il coniuge che deve sostenerla. I dubbi in merito sono tantissimi, in particolar modo ci si chiede se l’assegno di divorzio possa aumentare nel caso di malattia. Come sempre, la legge parla chiaro in merito e dissolve ogni dubbio.

Assegno di divorzio: si può chiedere l’aumento in caso di malattia?

I dubbi in merito all’assegno di divorzio sono davvero tantissimi e, in particolar modo, uno ha a che fare con la possibilità di ricevere un aumento sullo stesso. Nello specifico, ci si chiede se l’ex malato possa chiedere un aumento dell’assegno divorzile.

Assegno divorzile e aumento in caso di malattia_ come funziona
Assegno divorzile e aumento in caso di malattia_ come funziona (Giustiziagiusta.info)

Va specificato, in primo luogo, che l’assegno di divorzio non è automatico, ma spetta una volta che siano stati valutati i seguenti elementi: causa della fine del matrimonio, età di chi richiede l’assegno e la sua condizione economica, i redditi di marito e moglie, la durata del rapporto coniugale e il contributo personale ed economico fornito dagli ex coniugi per la conduzione della vita familiare e la creazione del patrimonio comune e personale.

Ciò che è più rilevante, al fine di ricevere l’assegno di divorzio, è la mancanza di indipendenza o autosufficienza di una delle due parti. Per quanto riguarda l’aumento dell’assegno, nel caso di malattia, la Corte di Cassazione ha riconosciuto l’aumento della misura a favore di un ex marito, che proprio a causa di una patologia invalidante, si era ritrovato a dover lasciare il lavoro e a sostenere le cure mediche e l’affitto del proprio appartamento.

L’ex marito, dunque, ha ricevuto un aumento dell’assegno, solamente dopo che si era valutato il suo stato di salute e le ottime condizioni economiche della moglie.

Impostazioni privacy