In Italia frenano i prezzi degli immobili ma a Napoli si registra un balzo dell’11,5%

Le prospettive future del mercato immobiliare in Italia potrebbero essere ancora positive secondi gli esperti. Senza dubbio sono eccezionali per la zona di Napoli, dove i prezzi delle case sono in forte ascesa.

L’Italia è da sempre terra di investimenti immobiliari. Che sia prima o seconda casa, il mattone rimane il desiderio principale di una famiglia italiana. Nel corso del 2024, il mercato ha mostrato segni di stabilità, ma anche di nuove sfide che potrebbero influenzare le tendenze future. In Europa, qualche brutto segnale arriva dal mercato immobiliare tedesco, ma per ora il mercato delle case in Italia sembra non essere stato toccato. Anzi, nelle grandi città i prezzi continuano a salire, come a Napoli, dove l’incrementi di valore medio in un anno è stato in doppia cifra.

In Italia frenano i prezzi degli delle case

Il mercato immobiliare italiano ha registrato una leggera diminuzione dei prezzi negli ultimi 12 mesi, con una variazione negativa del 2,7%. Questo trend di moderata contrazione è stato influenzato da vari fattori, tra cui l’instabilità economica e le politiche monetarie. Il prezzo medio al metro quadro per le abitazioni si attesta a 1.568 euro, con le case che hanno un prezzo medio di 200.000 euro.

Guardando al futuro, gli esperti si aspettano una ripresa graduale. Le previsioni per il 2025 indicano un aumento delle transazioni immobiliari e una stabilizzazione dei prezzi. Nonostante le incertezze, il mercato mostra segnali di resilienza, con una previsione di crescita dello 0,5%.

A Napoli corrono i prezzi delle case

Napoli, la città del sole, della storia e dell’arte, si conferma come uno dei mercati immobiliari più dinamici d’Italia. Secondo i dati del Portale Idealista, nel 2024, Napoli ha registrato un incremento dei prezzi delle case usate del 2,6% nel primo trimestre. Questo aumento, che corrisponde a un’impressionante crescita dell’11,5% rispetto all’anno precedente, testimonia la vivacità del mercato residenziale partenopeo.

La variazione dei prezzi non è uniforme in tutta la città: alcune zone hanno visto aumenti significativi, mentre altre hanno registrato diminuzioni. Tra le aree con gli incrementi più notevoli sono quelle del centro spinti anche dalla carenza di abitazioni disponibili. Ma anche l’hinterland ha registrato incrementi significativi. Nell’ultimo anno i prezzi nei quartieri periferici della città sono saliti del 2%

Capri si conferma il comune più costoso della provincia di Napoli, con un prezzo medio di 9.543 euro al metro quadrato. Questi numeri sono il riflesso di un mercato in rapida evoluzione, trainato dalla crescente domanda di case e dalla carenza di immobili disponibili.

Impostazioni privacy