Ecco il capitale medio finanziato con mutuo ipotecario dalle banche nel 2023 per l’acquisto di un’abitazione in Italia

Una manciata di giorni fa l’Osservatorio del Mercato Immobiliare Italiano dell’AdE, in collaborazione con ABI, ha pubblicato il Rapporto Immobiliare 2024. Si tratta di uno spaccato interessante e ricco di dati sul mercato residenziale nazionale, sia sul fronte delle compravendite che delle locazioni.

In questa sede, tuttavia, indagheremo solo sui mutui ipotecari e, nello specifico, sui capitali erogati nel corso dell’anno scorso. In particolare, ecco il capitale medio finanziato con mutuo ipotecario dalle banche nel 2023 per l’acquisto di un’abitazione in Italia.

I capitali erogati dalle banche nel 2023 per l’acquisto di abitazioni

Vediamo subito l’ammontare complessivo finanziato dagli intermediari finanziari a chi intendeva acquistare casa. Esso è stato di 35 miliardi di €, in flessione del 30% sull’anno prima (si passa dal –22,7% delle Isole al –34,7% del Centro), che in valori assoluti fanno 15 mld di € erogati in meno. Si tratta di un crollo dei valori di tutto rispetto dovuto, probabilmente, a un mix di fattori nocivi per il real estate. Vale a dire costo del denaro alle stelle, crescita robusta dei valori medi immobiliari, rialzo dei lavori di ristrutturazione edilizia.

Sempre in termini assoluti, il capitale medio finanziato dalle banche con mutuo ipotecario è stato di poco superiore ai 130mila €, in discesa di 8mila € sui livelli medi del 2022. Tali importi medi salgono a 140mila € nel Centro Italia (quasi 160mila € nei capoluoghi), mentre scendono a 115mila € nelle Isole (116mila € nei capoluoghi) Ancora, la distribuzione del capitale erogato per macro aree evidenzia che ricade al Nord la quota maggiore (57,5%) erogata dalle banche sul totale concesso.

Ecco il capitale medio finanziato con mutuo ipotecario dalle banche nel 2023 per l’acquisto di un’abitazione in Italia

A questo punto passiamo alla ripartizione territoriale del capitale erogato, sia a livello complessivo che a livello unitario. Al riguardo l’analisi Ade e ABI illustra i dati procedendo sia per area, che per capoluoghi e non capoluoghi. In questa sede, tuttavia, ci limiteremo a esporre i dati procedendo secondo la sola matrice “area”. Premesso ciò, il riparto dell’erogato dalle banche nel 2023 è stato il seguente:

  • Nord-Ovest: 12,9 mld di € sul complessivo (36,8%), per un capitale unitario di 134mila €;
  • Nord-Est: 7,3 mld di € sul complessivo (20,7%), capitale unitario di 126.900 €;
  • Centro: 8,1 mld di € sul complessivo (23,1%), per un capitale unitario di 140.100 €;
  • Sud: 4,5 mld di € sul complessivo (12,9%), mentre il capitale unitario erogato è stato di 118.800 €;
  • Isole: 2,3 mld di € sul complessivo (6,5%), per un capitale unitario di 115.200 €;
  • Italia: 35,1 mld di € sul complessivo (100,00%), per un capitale unitario di 130.200 € (in discesa di 8mila € sul capitale medio unitario del 2022).
Impostazioni privacy