Hai mai visitato la “piccola Lourdes italiana”? Non serve andare in Francia, ma ecco dove si trova questo suggestivo santuario

Tutti gli anni, Lourdes richiama milioni di visitatori che vanno nella grotta delle apparizioni. Pellegrinaggi di fede, di speranza e di carità. Eppure, senza bisogno di andare fino in Francia, anche l’Italia ha la sua “piccola Lourdes”. Ed ecco dove si trova questo santuario e la sua storia.

Tanti pellegrini cattolici, almeno una volta nella vita, vogliono andare a Lourdes, per visitare la grotta delle apparizioni. Persone in cerca di risposte, magari di guarigioni, pieni di fede e speranza. Un luogo molto amato da chi crede, come dimostrano milioni di persone che, ogni giorno, lo vanno a visitare.

Eppure, come sappiamo, le apparizioni della Madonna non sono avvenute solo a Lourdes, a santa Bernadette Soubirous, nella grotta di Massabielle. Anche in Italia, infatti, ci sono tate diverse apparizioni mariane, nel corso dei secoli, riconosciute ufficialmente dalla Chiesa cattolica. Come le apparizioni a Vincenza Pasini, una contadina che, il 7 marzo del 1426, vide la Madonna, a Monte Berico, che le chiese di costruire una chiesa. Insomma, da questo punto di vista, il Mondo è pieno di testimonianze riconosciute come autentiche dalla Chiesa.

Hai mai visitato la “piccola Lourdes italiana”? Ecco la sua storia

Tanto che anche in Italia, c’è un posto che è stato definito come la “piccola Lourdes italiana”. Che potremmo andare a visitare, magari nel fine settimana, in alternativa ai soliti borghi. Si tratta di Castelpetroso, comune italiano della provincia di Isernia, in Molise.

Bisogna tornare indietro nel 1888, per la precisione il 22 marzo, in località “Cesa tra Santi”, a Castelpetroso. Quel giorno, due contadine, Fabiana (detta Bibiana) e Serafina, erano alla ricerca di pecore che, al pascolo, si erano smarrite. Fu allora che Bibiana vide una luce da una grotta.

Furono due le apparizioni mariane che avvennero a Castelpetroso. Ecco come

Vi entrò e si trovò davanti la visione di Maria, col cuore trafitto e il corpo di Gesù morto, sdraiato e ricoperto di piaghe. Serafina, di quella apparizione non vide nulla. Successivamente, il 1° aprile, giorno di Pasqua, entrambe le ragazze, questa volta, videro la stessa apparizione. La Chiesa iniziò a fare le sue indagini e, miracolosamente, monsignor Palmieri, incaricato da papa Leone XIII, mentre esaminava la grotta, ebbe anche lui l’apparizione della Vergine.

Da una sorgente di acqua scaturita, poi, bevve un dodicenne, con tubercolosi ossea, e guarì improvvisamente. Da qui, la costruzione del Santuario dell’Addolorata di Castelpetroso, meta di tanti pellegrini. E tu hai mai visitato la “piccola Lourdes italiana”?

Impostazioni privacy