Pensione inferiore a 1000 euro: si può aumentare con questa indennità, i requisiti per ottenerla

Esistono modi che possono far aumentare la tua pensione se è inferiore a 1000 euro. Ecco come fare.

Nell’ultimo periodo i cittadini italiani ed europei hanno dovuto fare i conti con una grave crisi economica. Questo per via dell’inflazione e della guerra in Ucraina che ha fatto schizzare alle stelle i prezzi energetici.

Pensione inferiore a 1000 euro: si può aumentare con questa indennità
Esistono dei modi per aumentare l’importo (Giustiziagiusta.info)

Purtroppo esistono alcune categorie di cittadini che hanno sofferto – e soffrono tutt’ora – maggiormente questa situazione. Si tratta dei pensionati, i quali non sempre riescono a raggiungere importi sufficienti per poter arrivare alla fine del mese. Ecco perché vogliamo mostrati qual è il metodo per poter aumentare la pensione, se questa è inferiore a 1000 euro.

Aumenta l’importo dell’assegno così

Sono moltissimi i cittadini che, dopo essere andati in pensione, percepiscono un importo inferiore a 1.000 euro. Come si può ben capire, si tratta di cifre piuttosto basse che non possono soddisfare tutti i bisogni di chi li riceve. Tuttavia, in molti casi esistono dei metodi che permettono di poter aumentare l’importo dell’assegno, se questo è inferiore a 1.000 euro al mese. Si tratta della possibilità di usufruire  dei diritti inespressi. Questi possono infatti far aumentare la cifra sull’assegno e dare maggior sollievo ai pensionati.

Pensione inferiore a 1000 euro: si può aumentare con questa indennità
Ecco come fare (Giustiziagiusta.info)

Chi riceve un importo inferiore a 1000 euro potrà infatti richiedere alcune prestazioni integrative, maggiorazioni sociali e integrazione al trattamento minimo. Si tratta di strumenti che potrebbero far aumentare la pensione percepita anche fino a 735,05 euro. Ma purtroppo accedere a queste prestazioni non è un procedimento automatico che spetta all’Inps.

Sarà infatti preoccupazione del contribuente controllare che vi sia la presenza di diritti inespressi per la propria pensione e fare richiesta per poterli ricevere e, quindi, aumentare il proprio importo. Per fare ciò esiste la possibilità di consultare l’area personale “My Inps”, accedendo al servizio per poter verificare l’esistenza di diritti inespressi.

Il servizio “Consulente digitale delle pensioni” è attivo dal 2002 e permette ai pensionati di scoprire se vi siano le possibilità di accedere a nuove maggiorazioni e incrementi. In questo modo sarò possibile accedere all’integrazione in caso di importo inferiore ai 598,61 euro. In questo caso l’importo potrebbe essere aumentato fino a 614,77 euro. Questo grazie all’integrazione aggiuntiva e straordinaria introdotta nel 2024.

Chi ha un’età di almeno 70 anni, inoltre, potrà richiedere l’incremento al milione. Si potrà quindi accedere ad una maggiorazione di 136,44 euro, raggiungendo l’importo per un massimo di 735,05 euro. In questo modo il pensionato potrà ricevere un maggior importo e avere risorse per poter arrivare alla fine del mese.

Impostazioni privacy