Assegno di inclusione e Sms non arrivato: si può andare in Poste e chiedere la carta

Se l’Sms per l’Assegno di Inclusione non ti è ancora arrivato, potrai comunque andare alle Poste e chiedere la carta.

Sono giorni importanti quelli che stiamo affrontando in questo periodo. I contribuenti che, più di tutti, stanno avendo difficoltà ad affrontare la crisi potranno infatti presto ricevere un aiuto molto richiesto.

Assegno di inclusione e Sms non arrivato
Ecco che cosa succede se non ti è arrivato l’sms (Giustiziagiusta.info)

Si tratta dell’Assegno di Inclusione, ovvero un nuovo sostegno economico che nel 2024 andrà a sostituire del tutto il vecchio Reddito di Cittadinanza. Tuttavia, in molti si stanno chiedendo che cosa fare se l’sms che avvisa del successo della richiesta per l’Assegno non è ancora arrivato. In questo articolo ti spieghiamo perché potresti recarti comunque alle Poste.

L’sms non è vincolante

Sono queste le ore in cui lo stato della domanda di Assegno di Inclusione ha visto un cambiamento per quelle famiglie che hanno fatto richiesta entro il 31 gennaio di quest’anno. Sono state infatti numerose le domande “accolte” per cui è in arrivo il pagamento della mensilità di gennaio, attraverso appunto la Carta di inclusione. Questa può essere ritirata presso gli sportelli di Poste Italiane. Tuttavia, in molti si chiedono se è possibile recarsi alla Poste anche se l’sms non è ancora arrivato, ma la propria domanda è stata già accolta sul sito. In questo caso la risposta è sì.

Assegno di inclusione e Sms non arrivato
L’Inps chiarisce cosa fare (Giustiziagiusta.info)

A rispondere a questo dubbio di molti contribuenti, infatti, è stato l’Inps con il messaggio n. 684 del 14 febbraio. L’Istituto di previdenza sociale ha infatti chiarito riguardo la possibilità di recarsi presso gli sportelli delle Poste nonostante non sia ancora arrivato l’sms di conferma. Il messaggio, infatti, viene inviato ai contribuenti a cui è stato dato il via libera per ricevere l’Assegno.

Tuttavia, l’Inps specifica che “La Carta può essere ritirata presso gli uffici postali – precisando che questa – sarà consegnata anche in caso in cui il titolare non abbia ricevuto l’sms“. Quindi chi ha notato che la propria domanda sul sito Inps è stata accolta, potrà andare presso uno degli uffici Postali del proprio Comune e ritirare l’assegno.

Anche chi non ha ricevuto il messaggio da parte dell’Inps, quindi, potrà andare presso l’ufficio postale e richiedere la propria carta dell’Assegno di Inclusione. Questo perché l’sms inviato dall’Inps non fornisce informazioni in più in relazione alla consegna della Carta. Il messaggio riferisce infatti che è stato disposto il pagamento della domanda Adi. Inoltre vien riferito che da una data precisa verrà accreditato l’importo sulla carta da ritirare presso gli uffici. Sarà quindi importante recarsi agli sportelli dotati di documento di riconoscimento, codice fiscale e numero di protocollo della domanda.

Impostazioni privacy