Calendario pagamento pensioni 2024: le date mese per mese

Per il pagamento delle pensioni l’INPS pubblica annualmente un calendario. Qual è quello degli assegni per il 2024? Scopriamolo.

Le prestazioni previdenziali erogate dall’INPS sono corrisposte il primo giorno bancabile del mese. Se, tuttavia, quest’ultimo cade durante un giorno di festa, il pagamento è posticipato alla prima data utile. È quello che è successo, ad esempio, nel mese di gennaio 2024, quando i pensionati hanno ricevuto i soldi a partire dal 3 gennaio.

calendario pagamento pensioni 2024
Quando verranno pagate le pensioni nel 2024? (Giustiziagiusta.info)

Quali sono le date di pagamento delle pensioni fissate per l’anno in corso? Prima di analizzarle è necessario sottolineare che i giorni sono differenziati a seconda che il contribuente abbia optato per l’accredito diretto su conto corrente bancario o postale oppure per il ritiro in contanti presso gli Uffici Postali.

In quest’ultimo caso, infatti, si dovrà rispettare un apposito calendario, stilato in base alla lettera iniziale del cognome dei pensionati. Vediamo quali sono le novità per il 2024 relative al versamento delle pensioni.

Pagamento pensioni 2024: nuovi importi e nuove date di accredito

Dal 1° gennaio 2024, le pensioni subiranno un incremento del 5,4%, per effetto della rivalutazione al tasso di inflazione registrato. In particolare, il trattamento minimo passerà dagli attuali 567,94 euro mensili a 598,60 euro. Le pensioni di invalidità civile, invece, saliranno da 316,25 euro a 333,31 euro (e di ulteriori 10,33 euro per coloro che non hanno altri redditi). L’assegno sociale, infine, passerà da 507,03 euro a 534,40 euro.

importi pensioni 2024
Le pensioni del 2024 subiranno un incremento (Giustiziagiusta.info)

Per l’anno in corso, ci sarà una modifica degli importi delle pensioni a seconda della fascia di reddito. Nel dettaglio:

  • pensioni fino a quattro volte il minimo: rivalutazione al 100%, con aumento di 95,84 euro;
  • pensioni tra quattro e cinque volte il minimo: rivalutazione all’85%, con aumento di 90,94 euro;
  • pensioni tra cinque e sei volte il minimo: rivalutazione al 53%, con un aumento di 73,07 euro;
  • pensioni tra sei e otto volte il minimo: rivalutazione al 47%, con un aumento di 77,87 euro;
  • pensioni tra otto e dieci volte il minimo: rivalutazione al 37%;
  • pensioni superiori a dieci volte il trattamento minimo: rivalutazione al 22%.

Ricordiamo che, oltre alla rivalutazione automatica, i pensionati saranno interessati anche dalla riforma IRPEF, in virtù della quale sono stati accorpati i primi due scaglioni di reddito. Di conseguenza, per coloro che possiedono redditi da pensione fino a 28 mila euro, troverà applicazione l’aliquota IRPEF pari al 23%.

Ma quando verranno pagate le pensioni nel 2024? Gli interessati riceveranno le somme spettanti a partire dai seguenti giorni:

  • Gennaio: mercoledì 3;
  • Febbraio: giovedì 1;
  • Marzo: venerdì 1;
  • Aprile: lunedì 1;
  • Maggio: giovedì 2;
  • Giugno: sabato 1 (per chi ritira la pensione in contanti direttamente all’Ufficio Postale) e lunedì 3 (per i pagamenti in banca);
  • Luglio: lunedì 1;
  • Agosto: giovedì 1;
  • Settembre: lunedì 2;
  • Ottobre: martedì 1;
  • Novembre: sabato 2 (per i pagamenti in contanti alle Poste) e lunedì 4 (per i pagamenti in banca);
  • Dicembre: lunedì 2 dicembre.
Impostazioni privacy