Bonus PC studenti 2024: a chi spetta e come richiederlo

Bonus pc per studenti? Nel 2024, ecco chi e come può richiederlo. Scopriamo assieme se anche voi potete usufruirne.

Diventato uno strumento indispensabile per il proprio apprendimento, e non solo, tutti oggigiorno devono avere un pc. Considerato un bene primario, essere privi di questo strumento funzionante significa, infatti, essere tagliati fuori dal mondo moderno e dalle sue tantissime potenzialità e offerte di studio e lavoro.

Bonus pc per studenti 2024: come e chi può averlo
Bonus pc 2024 (Giustiziagiusta.info)

Ecco perché anche quest’anno il Governo ha stanziato un bonus pc per gli studenti: in questo modo si cerca di abbattere quelle barriere sociali che possono impedire ad alcuni di poter accedere alla cultura e alla conoscenza. Sono molti, infatti, i corsi e gli approfondimenti di studio che attualmente vengono fatti a distanza.

Sul sito Money.it si parla di una tantum di 300 euro da destinare agli studenti con Isee inferiore a 20.000 euro che frequentino le scuole superiore oppure l’Università. Quanto c’è di vero in questo? Cerchiamo di approfondire questa questione e di capirlo assieme.

Bonus pc 2024, chi può richiederlo

Ragazzi entusiasti di questa notizia sentono lo Stato più vicino a loro. Potersi comprare un pc è il sogno di tutti: c’è chi lo vuole per studiare, chi per lavorarci e chi anche solo per giocare. Iniziata la corsa quindi alla ricerca di come fare per avere questo contributo a fondo perduto che nel 2020 con il Covid ha riscosso un grande successo.

Bonus pc 2024, chi può richiederlo
Ragazza al pc (Giustiziagiusta.info)

Ma la sorpresa è stata dietro l’angolo, e la verità è subito emersa. In realtà quest’anno le cose sono molto cambiate rispetto al passato: continuano, infatti, ad esistere delle agevolazioni per comprarsi un personale computer o un tablet ma quello che cambia sono i criteri con i quali si può accedere a questo importantissimo diritto.

La porzione di popolazione che, infatti, può usufruire di questi aiuti economici si è molto ristretta rispetto agli anni passati. Eliminato qualunque limite di età o di Isee, si cerca di aiutare chi veramente ha bisogno di queste agevolazioni o chi non può vivere senza uno di questi strumenti.

In primis, quindi, sono previste particolari agevolazioni per chi è beneficiario della Legge 104, indipendentemente che sia studente oppure no: lo scopo in questo caso è, perciò, aiutare la loro integrazione e autosufficienza. Costoro, infatti, possono comprare sussidi tecnici informatici con un Iva ridotta dal 22% al 4%.

Per di più, la spesa da loro sostenuta per questo acquisto potrà essere portata in detrazione per il 19%.  Altre persone che possono usufruire di agevolazioni per comprare un pc sono i lavoratori autonomi, indipendentemente che siano anche studenti universitari.

Questo succede perché essi senza questo strumento non potrebbero svolgere la loro attività. In questo caso, il pc può essere deducibile al 100% dal reddito nello stesso anno dell’acquisto se ha un costo inferiore ai 516,46 euro. In caso contrario, l’onere della spesa può essere dedotto in più anni.

Impostazioni privacy