Assegno di Inclusione, tutti gli acquisti vietati nel 2024: l’elenco completo

Quali sono le spese vietate per chi riceve l’Assegno di Inclusione 2024? L’elenco completo pubblicato dal Ministero.

Ricevere l’Assegno di Inclusione prevede il rispetto di una fitta serie di requisiti legati al reddito annuale ma anche alla composizione del nucleo familiare. La misura, entrata in vigore nel 2024 in sostituzione del Reddito di Cittadinanza, è rivolta ad una platea di beneficiari nettamente inferiore proprio in virtù dei requisiti di accesso.

Assegno di inclusione 2024: spese vietate
Quali acquisti non sono consentiti con le ricariche dell’Assegno di inclusione (Giustiziagiusta.info)

Inoltre anche gli importi sono cambiati ed in molti casi risultano inferiori rispetto a quanto si percepiva in precedenza. Ma non è tutto perché l’Assegno di Inclusione ha dei vincoli anche per quanto riguarda le spese consentite e quelle vietate. Ecco dunque come non è possibile spendere questi soldi.

Assegno di inclusione 2024: tutte le spese vietate con la carta

Per comprendere quali spese non sono consentite con il denaro derogato ai percettori dell’Assegno di Inclusione occorre fare riferimento ai contenuti del Decreto del Ministero del Lavoro pubblicato recentemente in Gazzetta Ufficiale.

Acquisti vietati con Assegno di Inclusione, l'elenco nel Decreto
Il Decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale riporta tutti i beni e servizi non acquistabili con la Carta di Inclusione (Giustiziagiusta.info)

Si tratta della pubblicazione numero 55 del 6 marzo mentre il Decreto è il numero 27 del 2023 ed in esso vengono definite nei dettagli tutti gli acquisti consentiti mediante la Carta di Inclusione che i beneficiari dell’Adi hanno ricevuto. In questo modo non saranno più ammessi errori perché il rischio, specialmente in caso di reiterazione, potrebbe essere quello di vedersi revocare l’Assegno di inclusione.

Ricordiamo che l’Assegno di Inclusione consente di acquistare beni di prima necessità, ma in realtà anche molteplici spese voluttuarie saranno consentite; inoltre, proprio come la Carta acquisti rivolta alle famiglie con under 3 o over 65, lo si potrà impiegare per il pagamento delle bollette del gas e della luce.

Ma quali sono le spese vietate? Anzitutto le sigarette, comprese quelle elettroniche ed i derivati del fumo, i giochi pirotecnici e le armi, i prodotti alcolici e l’acquisto, il noleggio o leasing di imbarcazioni; anche i servizi finanziari e creditizi, materiale a luci rosse per adulti.

E ancora servizi di trasferimento di denaro e servizi assicurativi, nonché articoli di pellicceria e di gioielleria, acquisti in club privati o presso gallerie d’arte, giochi che prevedono vincite in denaro. Importante è infine segnalare che a differenza del Rdc non vi sarà una scadenza per l’utilizzo del denaro accreditato, pertanto le ricariche potranno essere tra loro cumulabili.

Impostazioni privacy