Acquisto inconsapevole di un immobile con abusi edilizi: cosa si può fare

Hai acquistato una casa ma non eri a conoscenza degli abusi edilizi pendenti? Ecco che cosa puoi fare in questo caso.

Acquistare una casa è il sogno di tutti ma è anche un’operazione che richiede la massima attenzione. I costi sono sempre molto alti quindi prima di sottoporsi ad un esborso così importante è bene conoscere esattamente tutto quello che riguarda l’immobile da tutti i punti di vista.

Acquisto inconsapevole casa con abusi edilizi
Hai acquistato una casa non sapendo di abusi edilizi? Ecco cosa devi fare (Giustiziagiusta.info)

È vero che i professionisti di cui ci serviamo per perfezionare l’acquisto hanno anche il compito di controllare ma non è inusuale che qualcosa sfugga! È sempre buona regola infatti servirsi di professionisti seri che possano consigliarci e soprattutto che hanno conoscenza tecnica e giuridica che riguarda la compravendita degli immobili per non avere brutte sorprese.

Si perché una volta che abbiamo perfezionato l’acquisto dell’immobile se scopriamo che ci sono delle irregolarità cosa possiamo fare e come dobbiamo comportarci? La legge ci viene in aiuto, proteggendoci solo nel caso, però, in cui dimostriamo la nostra inconsapevolezza sulle irregolarità.

Ecco cosa possiamo fare se acquistiamo in buona fede un immobile con abusi edilizi non dichiarati dal venditore.

Se acquistiamo un immobile e, solo dopo l’atto notarile, ci accorgiamo che non sono stati dichiarati degli abusi edilizi, abbiamo dei diritti da far rispettare: possiamo chiedere e ottenere la risoluzione immediata del contratto quindi la restituzione della somma pagata e anche il risarcimento dei danni che abbiamo subito a causa dell’irregolarità.

Cosa fare se acquisti casa senza sapere degli abusi edilizi
Compri casa? Occhio agli abusi edilizi non dichiarati (Giustiziagiusta.info)

Se gli abusi edilizi sono di lieve entità e possono essere sanati, è nostro diritto chiedere una riduzione del prezzo di acquisto che abbiamo pagato per l’immobile e possiamo anche ottenere il rimborso delle spese che dovremmo affrontare per sanare l’abuso.

L’atto di trasferimento di una proprietà è valido solo se redatto da un notaio, il compito di quest’ultimo è quello di rispettare tutte le leggi vigenti e fare un’indagine per accertare che non ci siano ipoteche o pignoramenti sull’immobile, inoltre deve richiedere al venditore una dichiarazione di conformità edilizia ma il notaio non è responsabile delle dichiarazioni del venditore perché non ha i mezzi tecnici per verificare che ci sia un abuso edilizio.

Quindi è assolutamente necessario avere tutta la documentazione sull’immobile compresi il progetto iniziale del palazzo in cui è ubicato l’immobile e la disposizione attuale della casa. Un professionista tecnico potrà accertare facilmente se ci siano abusi edilizi, in questo modo avremo conoscenza esatta della situazione e potremo così decidere se, nonostante gli abusi, acquistare ugualmente l’immobile riconsiderando ovviamente il prezzo pattuito.

Impostazioni privacy