Canone Rai non pagato, dopo quanti anni si prescrive: tempi lunghissimi

Cosa succede se non paghi il canone Rai? In alcuni casi è prevista la prescrizione, ma quando avviene? I tempi sono lunghissimi.

Il pagamento del canone Rai è una delle imposte meno piacevoli in circolazione. Sempre più persone se ne lamentano, soprattutto perché è molto difficile rientrare nella categoria di coloro che sono esenti dal pagamento.

Calendario: quando entra in prescrizione il canone?
Ecco quale data di prescrizione segnare sul calendario (Giustiziagiusta.info)

Nonostante questo, esiste un periodo di tempo entro cui è possibile fare scadere l’obbligo di pagamento. Purtroppo però, nonostante possa sembrare una bella notizia in realtà non lo è affatto.

Il fatto che dopo un certo periodo l’obbligo non ci sarà più è vero, ma è altrettanto vero che i tempi di attesa sono molto lunghi. Ad ogni modo, nel prossimo paragrafo ci sarà un approfondimento in merito.

Canone Rai, quando cade in prescrizione?

Parlando di tempi precisi, la prescrizione del canone Rai avviene all’incirca dopo 10 anni. Sono parecchi anni di attesa, considerando che in tutto questo periodo arriveranno anche altri pagamenti a cui adempiere. Questo è un caso più unico che raro, stando a ciò che la Cassazione ha stabilito tempo fa.

Canone Rai e bolletta: due facce della stessa medaglia
Canone in bolletta: il periodo di prescrizione cambia? (Giustiziagiusta.info)

Infatti, nonostante la prestazione in questione sia prevista su base annuale, dato che si basa su contributi di imposta allora assume carattere unitario. Nei casi in cui non si ha a che fare con imposte di cadenza annuale, il periodo di prescrizione durerà la metà. In questo caso però, si dovrà aspettare praticamente una decade.

Un’altra particolarità, riguarda il fatto che il canone Rai sia contenuto nelle bollette energetiche. E visto che il loro mancato pagamento cade in prescrizione dopo 2 anni, si potrebbe pensare che valga anche per l’imposta in questione. In realtà non funziona affatto così, come è stato ampiamente precisato.

In verità in una bolletta ci possono essere termini di prescrizione diversi, come già ampiamente visto. Oltre questo, ci sono alcune notizie che è giusto sottolineare. Ovvero, che a partire dall’annata 2024-2025 il taglio di 20 euro non andrà a carico della Rai. Ci sarà dunque un aumento in bolletta di circa 7 euro al mese. Una stangata ulteriore, per un’imposta della quale ad oggi è davvero difficile esimersi.

Una volta che questi 10 anni sono trascorsi, le bollette contenenti gli arretrati da pagare potranno ufficialmente essere stracciate. Questo poiché sarà subentrato il periodo di prescrizione, e dunque non sarà più obbligatorio dover sottostare ad alcun tipo di pagamento. Almeno per quanto riguarda quel periodo.

Impostazioni privacy