Pensione quota 103: quali sono i requisiti da maturare e quanto si perde quest’anno

Quota 103 è una delle opzioni più gettonate tra i lavoratori che aspirano alla pensione anticipata, ma nel 2024 la musica cambia: ecco tutte le novità.  

Partiamo dalla buona notizia. “Quota 103”, il sistema di pensione anticipata di cui tanto si è discusso nei mesi scorsi, è un’opzione confermata anche per il 2024. Ma con alcune modifiche, resesi necessarie in un paese sempre più vecchio anagraficamente e debole dal punto di vista delle finanze pubbliche.

pensione quota 103 requisiti da maturare quanto si prende 2024
Per i lavoratori che maturano i requisiti per Quota 103 nel 2024, la pensione anticipata flessibile è determinata secondo le regole di calcolo del sistema contributivo. (Giustiziagiusta.info)

Il requisito principale per accedervi è aver maturato 41 anni di contributi e 62 anni di età entro l’anno. Vediamo nel dettaglio tutti gli altri. Diciamo subito che per tutti quei soggetti che maturano i requisiti per Quota 103 nel corso del 2024.

La pensione anticipata flessibile è determinata secondo le regole di calcolo del sistema contributivo e riconosciuta per un valore lordo mensile massimo non superiore a quattro volte il trattamento minimo previsto dalla legge. C’è poi tutta una serie di novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2024, che Inps ha illustrato in un’apposita circolare: dalle “finestre” alle “penalizzazioni”…

La pensione con Quota 103 dalla A alla Z

Nella Circolare n. 39 del 27 febbraio scorso si precisa che, ai fini del perfezionamento del requisito contributivo, è valutabile la contribuzione a qualsiasi titolo versata o accreditata in favore dell’assicurato, fermo restando il vincolo dei 35 anni di versamenti al netto dei periodi di malattia, disoccupazione e/o prestazioni equivalenti, ove richiesto dalla gestione a carico della quale viene liquidato il trattamento pensionistico.

pensione quota 103 requisiti da maturare quanto si prende 2024
Nel 2024 il massimale per la pensione anticipata non può superare 4 volte il limite delle pensioni minime Inps, fissato a 598,61 euro. (Giustiziagiusta.info)

Come accennato, per chi matura i requisiti durante il 2024 e opta per Quota 103, l’importo dell’assegno sarà calcolato secondo le regole del sistema contributivo, ma il massimale per la pensione anticipata non può superare 4 volte il limite delle pensioni minime Inps, fissato nel 2024 a 598,61 euro, fino al raggiungimento dei requisiti di età per la pensione di vecchiaia. Nel 2023, invece, il limite era fissato a 5 volte il minimo pensionistico.

Le suddetta Circolare spiega inoltre che il requisito contributivo richiesto per la pensione anticipata flessibile può essere perfezionato, su richiesta dell’interessato, anche cumulando, tutti e per intero, i periodi assicurativi presso due o più forme di assicurazione obbligatoria gestite dall’Inps. Quanto alle tempistiche, per i soggetti che hanno tutte le carte in regola il trattamento pensionistico decorre trascorsi i seguenti termini:

  • 7 mesi dalla data di maturazione dei requisiti, per i lavoratori dipendenti da datori di lavoro diversi dalle pubbliche Amministrazioni e i lavoratori autonomi
  • 9 mesi dalla maturazione dei requisiti, per i lavoratori dipendenti delle pubbliche Amministrazioni, di cui all’art. 1, c. 2 del dl 165/2001.

Mentre la rinuncia all’uscita anticipata dal lavoro consentirà di beneficiare del “bonus Maroni”, ovvero un aumento salariale del 10%. Nel caso di lavoratori con retribuzione lorda di 25.000 euro, la perdita è di circa 180 euro al mese.

Impostazioni privacy