Dopo i massimi storici le azioni Iveco Group stanno accelerando al ribasso?

Dopo avere segnato i massimi storici a inizio aprile, le quotazioni di Iveco Group hanno accelerato al ribasso. Fin dove potrebbero spingersi?

I punti di forza e di debolezza delle azioni Iveco Group

L’azienda presenta diverse caratteristiche che ne rafforzano la posizione sul mercato. Le prospettive sugli utili per i prossimi anni rappresentano una risorsa significativa, sostenute da una valutazione interessante basata sui multipli di guadagno. Con un titolo valutato a 0,06 volte il suo fatturato per il 2024, l’azienda si trova a livelli di valutazione molto attraenti rispetto ad altre società quotate. Inoltre, i flussi di cassa positivi generati dall’attività contribuiscono ulteriormente alla valorizzazione dell’azienda. La maggior parte degli analisti raccomanda di acquistare o sovrappesare il titolo, indicando un prezzo obiettivo medio superiore al prezzo corrente, suggerendo un potenziale significativo di apprezzamento. Allora stato attuale, infatti, il prezzo obiettivo medio a un anno, calcolato considerando solo le raccomandazioni degli ultimi tre mesi, esprime una sottovalutazione di circa il 25%. Il rating medio, poi, è Compra.

Negli ultimi quattro mesi, gli analisti hanno ampiamente rivisto al rialzo il prezzo obiettivo medio e il loro giudizio complessivo sull’azienda è migliorato. Nell’ultimo anno, il consenso tra gli analisti ha mostrato una revisione positiva del giudizio sull’azienda.

Tuttavia, l’azienda affronta alcune criticità. Le prospettive di crescita secondo le stime degli analisti sono tra le più deboli del settore e la redditività del gruppo è relativamente bassa. Negli ultimi mesi, le aspettative di utili sono state riviste al ribasso. Inoltre, i prezzi obiettivo indicati dagli analisti mostrano una notevole variabilità, indicando difficoltà nel valutare correttamente l’azienda e la sua attività.

Le ultime raccomandazioni degli analisti

Gli analisti di Equita SIM confermano le loro stime operative per Iveco Group nella fascia medio-bassa del range delle guidance, in attesa di maggiori dettagli sugli ordini per i nuovi model Year 2024, il cui impatto sarà evidente nella seconda metà del 2024. Gli esperti vedono potenziali miglioramenti grazie alla divisione Difesa e Truck. Equita SIM mantiene la raccomandazione “buy” con un prezzo obiettivo di 17 €, notando che i multipli enterprise value di Iveco sono a forte sconto rispetto ai concorrenti.

Deutsche Bank ha rinnovato l’invito ad acquistare, con un target price di 14 €, sottolineando il forte inizio dell’anno per Iveco Group e un messaggio costruttivo sui veicoli leggeri rispetto a Daimler.

Bank of America ha reiterato il rating “buy” ma ha ridotto il fair value da 21 € a 20 €. Nonostante una trimestrale forte, la banca ha abbassato le stime per il 2025 di circa il 2% a causa di minori previsioni sul comparto degli autobus.

Mediobanca Research ha aumentato il prezzo obiettivo da 14,3 € a 15,1 €, mantenendo una raccomandazione “neutral”. Gli analisti hanno alzato le stime sull’Ebit industrial del 6% per il 2024 e del 10% quelle di utile netto, spinti da una trimestrale migliore delle aspettative.

Dopo i massimi storici le azioni Iveco Group stanno accelerando al ribasso? Le indicazioni dell’analisi grafica

Con la rottura in chiusura settimanale di area 11,526 €, le quotazioni di Iveco Group potrebbero ulteriormente accelerare al ribasso secondo lo scenario mostrato in figura. Solo il recupero in chiusura settimanale di questo livello potrebbe favorire una ripartenza al rialzo.

Tutti gli indicatori sono impostati al ribasso sul titolo Iveco Group
Tutti gli indicatori sono impostati al ribasso sul titolo Iveco Group

Lettura consigliata 

Il petrolio chiude la settimana poco mosso, ma per gli analisti la quiete potrebbe durare fino a fine mese

Impostazioni privacy