I mercati azionari chiudono contrastati la settimana in preda all’incertezza

La settimana dei mercati azionari americani si è chiusa con forti segnali di incertezza. Il Dow Jones, infatti, ha chiuso con la peggiore performance settimanale da oltre il mese, l’S&P500 ha chiuso praticamente invariato e il Nasdaq ha chiuso al rialzo.

Gli eventi principali della scorsa settimana e le attese per questa che inizia

La settimana di borsa è stata mista, con Nvidia che ha registrato guadagni significativi grazie a utili e previsioni eccellenti. Il Nasdaq ha raggiunto un nuovo massimo storico, nonostante un’inversione negativa giovedì. L’S&P 500 è rimasto quasi invariato dopo aver toccato brevemente livelli record. Il Dow Jones e il Russell 2000 hanno subito perdite notevoli a causa delle difficoltà nei settori dei consumi, dell’edilizia, delle materie prime e del software.

Microsoft e Merck sono vicini a punti di acquisto. Anche Netflix, Eli Lilly, TJX, Arista Networks e Crocs si trovano in zone di acquisto. Gli investitori possono sfruttare le opportunità, ma non sono obbligati ad aumentare la loro esposizione.

Tra le principali aziende che pubblicheranno i risultati questa settimana ci sono Salesforce, Cava, Dell Technologies, Abercrombie & Fitch, Costco Wholesale e Pure Storage. Costco e Abercrombie & Fitch si trovano in zone di acquisto, mentre Cava, Dell e Pure Storage sono già cresciute notevolmente. Salesforce sta affrontando difficoltà, ma il suo rapporto sarà cruciale per il settore del software aziendale dopo le deboli previsioni di Workday.

Venerdì, la Fed rilascerà il suo principale indicatore di inflazione, l’indice dei prezzi PCE core. Gli economisti sperano in un aumento moderato dello 0,2% per aprile, con una possibile revisione al ribasso dell’inflazione core nei primi tre mesi dell’anno.

I mercati azionari chiudono contrastati la scorsa settimana in preda all’incertezza: le indicazioni dell’analisi grafica per i prossimi giorni

Per il Dow Jones è stata le peggiore settimana da oltre un mese. Adesso il destino dei rialzisti si potrebbe decidere sul supporto in area 37.900. Una chiusura sotto questo livello, infatti, potrebbe favorire un’accelerazione ribassista secondo lo scenario indicato in figura dalla linea tratteggiata. Viceversa, la sua tenuta potrebbe favorire una nuova ripartenza al rialzo secondo lo scenario indicato in figura dalla linea continua.

Tutti gli indicatori sono impostati al rialzo sul Dow Jones
Tutti gli indicatori sono impostati al rialzo sul Dow Jones

 

Lettura consigliata 

I supporti tengono e le azioni STMicroelectronics potrebbero accelerare al rialzo

Impostazioni privacy