La Pontiac Aztek della serie Breaking Bad, bluff oppure oggetto di culto? Ecco come avere in Italia l’originale

La Pontiac Aztek rappresenta un perfetto esempio di come un oggetto possa acquisire nuovi significati attraverso il contesto culturale. Da auto criticata e derisa, è diventata un’icona della narrativa di Breaking Bad, simboleggiando la lotta di un uomo contro la sua stessa mediocrità e il suo desiderio di lasciare un’eredità significativa.

La Pontiac Aztek, spesso considerata una delle auto più brutte di tutti i tempi, ha trovato una curiosa seconda vita grazie alla sua presenza nella celebre serie televisiva Breaking Bad. La serie narra le vicende di Walter White, un professore di chimica che si trasforma in un temibile signore della droga dopo aver scoperto di avere il cancro. Il programma ha dato all’auto una notorietà inaspettata, sebbene tutt’altro che positiva.

La Pontiac Aztek ha debuttato nel 2000 ed è stata prodotta fino al 2005. Destinata a essere un veicolo versatile e innovativo, la sua estetica sgraziata e le prestazioni mediocri l’hanno però rapidamente resa bersaglio di critiche feroci. Testate come il Daily Telegraph e la rivista The Street l’hanno definita l’auto più brutta del mondo. E il TIME l’ha inserita tra le peggiori auto di tutti i tempi. Per molti esperti, la Aztek ha segnato l’inizio della fine per la Pontiac, contribuendo in modo significativo al declino del marchio, che ha cessato la produzione nel 2010.

Una storia tormentata

La Pontac Aztek della serie Breaking Bad è rappresentativa del personaggio protagonista. All’inizio della serie, Walter è un uomo comune, un insegnante di chimica sottopagato e insoddisfatto, con un futuro incerto e limitato. La sua auto riflette perfettamente questa mediocrità e la frustrazione per scelte passate che non gli hanno permesso di raggiungere il successo sperato. La Aztek, con il suo design discutibile e la sua reputazione negativa, diventa un simbolo della condizione iniziale di Walter, un uomo intrappolato in una vita di scarse aspettative e di sogni infranti. Il creatore della serie, Vince Gilligan, ha sottolineato come la scelta della Aztek per il personaggio di Walter White fosse deliberata. In un’intervista ha spiegato che la Pontiac Aztek è stata eletta tra le peggiori auto mai realizzate. Ciò ha aiutato a rendere il personaggio di Mister White decisamente patetico. Questa scelta, quindi, contribuisce a costruire l’immagine di Walter come un individuo comune, inizialmente incapace di ribellarsi contro il suo destino.

Nonostante la sua reputazione negativa, la Aztek ha acquisito uno status di culto tra i fan del programma. L’auto utilizzata nella serie è stata messa all’asta, insieme al primo esemplare mai prodotto, sebbene trovare acquirenti sia stato difficile. È ancora possibile acquistare la Pontiac Aztek originale utilizzata nella serie, ma il processo richiede alcune ricerche specifiche e un po’ di fortuna. Per prima cosa, è utile monitorare siti di aste specializzate in memorabilia di film e serie TV, come Prop Store, Heritage Auctions, o Julien’s Auctions. Questi siti a volte mettono in vendita oggetti iconici di film e serie TV, comprese auto come la Aztek. Possiamo anche contattare agenzie specializzate nella vendita di oggetti da collezione legati a film e serie TV, come Profiles in History o ScreenUsed, che potrebbero avere informazioni su dove trovare l’auto originale.

La Pontiac Aztek della serie Breaking Bad, come averla in Italia

Acquistare una Pontiac Aztek generica in Italia è un processo che richiede diversi passaggi e un’attenzione particolare ai dettagli. Per prima cosa, bisognare fare una ricerca su siti internazionali di aste e vendita di auto usate, come eBay Motors, AutoTrader o Craigslist. Potremmo anche contattare concessionari specializzati nell’importazione di auto americane, che potrebbero avere delle Aztek in stock o essere in grado di importarne una su ordinazione. Se abbiamo contatti negli Stati Uniti, chiediamo di cercare l’auto per noi, in modo da trovare offerte migliori e avere una prima valutazione dello stato dell’auto.

Una volta trovata, è necessario organizzare il trasporto via nave tramite compagnie specializzate come Schumacher Cargo Logistics o SCL Rotterdam. Il costo del trasporto varia tra i 1.000 e i 3.000 euro, a seconda del porto di partenza e di arrivo. All’arrivo in Italia, l’auto deve essere sdoganata e ciò comporta il pagamento di dazi doganali e dell’IVA, attualmente al 22%. Successivamente, verifichiamo se l’auto ha un certificato di conformità europeo (CoC). Se non disponibile, sarà necessario ottenere l’omologazione in Italia, che potrebbe richiedere modifiche per soddisfare le normative europee e italiane. Una volta ottenuta l’omologazione, bisogna presentare tutta la documentazione alla Motorizzazione Civile per l’immatricolazione italiana. Otterremo nuove targhe e un libretto di circolazione italiano. Successivamente, bisogna assicurare l’auto. Acquistare e importare una Pontiac Aztek in Italia può essere un’avventura entusiasmante per un appassionato, ma richiede tempo, impegno e un budget considerevole. Assicuriamoci di valutare attentamente tutte le spese e gli aspetti burocratici prima di procedere.

Impostazioni privacy