Matrimonio, in pochi sanno che vi spetta un regalo dall’INPS: come ricevere l’assegno per le nozze

Forse non tutti lo sanno, ma c’è un incentivo che l’INPS può concedere in vista della nozze. Ecco di che cosa si tratta.

Ci sono dei momenti nella vita, che rappresentano dei veri e propri traguardi, che ricorderemo per sempre. Tra questi vi sono certamente il raggiungimento della maggiore età, la patente, la laurea, l’acquisto della nostra prima casa, il matrimonio, la nascita dei nostri bambini.

Matrimonio: il regalo da parte dell'INPS
Matrimonio: l’assegno a cui accedere (Giustiziagiusta.info)

Tutta una serie di eventi, che segnano per sempre la nostra vita, diventando dei veri e propri spartiacque tra il prima e il dopo. Il matrimonio è certamente un’occasione speciale della nostra esistenza e rappresenta un traguardo importante nella vita di una coppia. Si decide, infatti, di trascorrere il resto della vita insieme e ci si promette amore eterno.

Una sfida davvero importante, che richiede tantissima responsabilità e impegno, ma che rappresenta allo stesso tempo una delle gioie più grandi della vita. Per di più, apre le porte a una nuova quotidianità e un nuovo modo di vivere la coppia, che presuppone grande complicità da parte di entrambi i coniugi. Non tutti sanno, per di più, che proprio il matrimonio fa accedere di diritto a un regalo da parte dell’Inps. Si potrà accedere, infatti, ad un assegno per le nozze, grazie al quale si avrà un aiuto concreto.

Il regalo dell’Inps per il tuo matrimonio: ecco come riceverlo

Sappiamo bene che il matrimonio può avere tantissime spese e può richiedere un certo investimento economico. Proprio per questo motivo, Inps fa un regalo agli sposi e dona loro un assegno per le nozze.

Matrimonio: il regalo da parte dell'INPS
Matrimonio: cosa concede l’INPS (Giustiziagiusta.info)

Grazie al congedo matrimoniale, infatti, ci si potrà assentare dal lavoro in prossimità delle nozze, pur ricevendo un compenso economico. Questa è una vera e propria opportunità per i lavoratori, in quanto offre loro la possibilità di godere di un certo periodo di tempo di assenza dal lavoro, in occasione del proprio matrimonio o della propria unione civile. Gli sposi potranno assentarsi dal lavoro per un periodo di tempo, che è di circa 15 giorni, mantenendo, però, la normale retribuzione.

Si può accedere al congedo matrimoniale solamente nel momento in cui il matrimonio abbia validità civile. Gli sposi potranno ricevere l’assegno per congedo matrimoniale da parte dell’Inps, nonché altri benefici aggiuntivi, che alcune aziende offrono. Si tratta, nel dettaglio, di congedi retribuiti supplementari o di permessi speciali, per tutti gli eventi che hanno a che fare con le nozze.

Impostazioni privacy