Il rialzo di uno dei migliori titoli bancari è arrivato al capolinea? Alcuni analisti pensano il contrario

Dopo uno sbandamento seguito alla pubblicazione della trimestrale, le azioni Banca BPER hanno immediatamente rialzato la testa sostenute anche dalla forza del settore bancario.

Il commento di MorningStar DBRS

Il settore bancario italiano hai avuto un forte sostegno da un report pubblicato da MornigStar DBRS (relativo alle cinque principali banche italiane: Intesa Sanpaolo, UniCredit, Banco BPM, BPER Banca e Banca MPS) i cui punti salienti sono i seguenti:

  • Le banche italiane hanno riportato un utile netto aggregato di 6 miliardi di euro nel primo trimestre 2024, in aumento del 25% rispetto all’anno precedente o del 22% escludendo un elemento positivo una tantum presso BPER nel primo trimestre 2024. L’utile netto aggregato è sceso del 4% rispetto al trimestre precedente o è salito del 3% escludendo gli elementi una tantum presso BPER e MPS nel primo trimestre 2024 e nel quarto trimestre 2023.
  • Un forte reddito netto da interessi (NII), unito a un rimbalzo delle commissioni nette e a una gestione dei costi solida, ha sostenuto i profitti operativi. Si prevede che il NII rimanga robusto nel 2024 poiché si prevede che gli spread commerciali medi rimangano più alti che nel 2023.
  • Le rettifiche di valore su crediti (LLP) sono diminuite rispetto all’anno precedente e rispetto al trimestre precedente nel primo trimestre 2024, così come il costo del rischio. Le metriche sulla qualità degli asset sono rimaste globalmente stabili nonostante alcuni maggiori flussi di nuovi NPE e una crescita dei prestiti lenta.
  • La normalizzazione della liquidità del settore è in corso, le strutture di finanziamento rimangono solide e i buffer patrimoniali sono sufficientemente ampi da assorbire l’introduzione recente di un Buffer di Rischio Sistemico (SyRB).

“La solida performance nel primo trimestre 2024 suggerisce che i rischi al ribasso sembrano sotto controllo, tuttavia rimane l’incertezza data l’aspettata modesta crescita del PIL nel paese e il livello dei tassi di interesse che rimarranno elevati per un certo tempo, anche tenendo conto dei tagli previsti dei tassi più avanti nell’anno”, ha dichiarato Andrea Costanzo, Vice Presidente del team di Rating delle Istituzioni Finanziarie Europee di Morningstar DBRS. “Ci aspettiamo che le banche con un mix di entrate più diversificato continuino a fare bene nell’atteso ambiente di tassi di interesse più bassi in futuro”.

Il rialzo di uno dei migliori titoli bancari è arrivato al capolinea? Le indicazioni dell’analisi grafica

Dopo due settimane di incertezza, i rialzisti sembrano prendere nuovamente il sopravvento sul grafico di BPER Banca. Il rialzo, quindi, potrebbe svilupparsi secondo lo scenario mostrato in figura. Una conferma in tal senso potrebbe arrivare da una chiusura settimanale superiore a 5,289 €.

Una chiusura settimanale inferiore a 4,14 €, invece, potrebbe favorire un’inversione ribassista di medio/lungo periodo.

Tutti gli indicatori sono impostati al rialzo sul titolo Banca BPER
Tutti gli indicatori sono impostati al rialzo sul titolo BPER Banca

Lettura consigliata 

La corsa al rialzo delle azioni Mediobanca potrebbe essere ancora molto lunga

Impostazioni privacy