Si trova in Abruzzo la stradina più stretta d’Italia: incredibile è larga solo 40 cm

Pare che si trovi in questo bellissimo borgo abruzzese, la stradina più stretta di tutta la Penisola. Perché e è stata costruita di queste dimensioni e cosa visitare nel paesino?

Che l’Italia sia uno dei Paesi più belli al Mondo, lo sappiamo tutti. E lo sanno anche i tantissimi visitatori stranieri che, ogni giorno, rimangono ammaliati dalle bellezze della nostra Penisola. Basti pensare che l’Italia è la Nazione che possiede più siti inclusi nella lista del patrimonio mondiale Unesco, seguita dalla Cina. Il nostro, è un Paese ricco di storia, cultura, arte, tradizione e bellezze mozzafiato distribuite dal Nord al Sud, isole comprese. Vogliamo parlare della cucina italiana? Una delle migliori al Mondo. Una cucina semplice e contadina, realizzata con materie prime di alta qualità.

Si trova in Abruzzo la stradina più stretta d’Italia: è in provincia di Teramo

Non solo grandi città, ma anche i piccoli paesini attirano molti turisti. Parliamo di realtà molto particolari, dove il tempo scorre lento e vige la tranquillità. Ogni borgo ha le sue caratteristiche. Ad esempio, sai che anche l’Italia ha la sua Grande Muraglia proprio come la Cina? O che in Sicilia c’è un piccolo paese a forma di tartaruga?

Ti svelo un’altra chicca. In Abruzzo e precisamente in provincia di Teramo, c’è una cittadina molto particolare. Il suo nome è Civitella del Tronto. Situata in Val Vibrata, possiede circa 5.300 abitanti e fa parte del circuito dei “Borghi più Belli d’Italia”. La sua bellezza è in grado di stupirti in ogni stagione dell’anno.

Camminando tra i vicoli di Civitella del Tronto, puoi imbatterti in una stradina davvero particolare. “Ruetta, d’Italia la via più stretta” queste le parole scritte sul cartello che la indica. Parliamo di una stradina larga 40 cm, che pare sia la più stretta d’Italia. In realtà, si contende il primato con altre città della Penisola. Ma perché è stata costruita di queste dimensioni? Il motivo è puramente militare. Infatti, serviva per rallentare il passaggio di alcuni assalitori. Le sue ridotte dimensioni agevolavano le operazioni dei difensori, che potevano attaccare i nemici alle spalle.

Monumenti, fortezza e chiese

Quindi, si trova in Abruzzo la stradina più stretta d’Italia. Ma, oltre a questo vicolo puoi ammirare tantissime altre bellezze. Ciò che rende celebre Civitella del Tronto è anche la sua fortezza, edificata dagli spagnoli nella seconda metà del XVI secolo. Da non perdere il Monumento a Matteo Wade, un grande sarcofago voluto nel 1829. Tra gli edifici di culto, è da visitare la chiesa di San Lorenzo (dedicata all’antico protettore San Lorenzo Martire), quella di San Francesco che fu fondata nel 1326, la chiesa di Santa Maria degli Angeli che accoglie una scultura lignea del Cristo morto, ecc.

Impostazioni privacy