L’interesse di Leonardo spinge al rialzo le azioni Iveco Group: verso quali obiettivi?

Dopo la fiammata al rialzo generata da alcuni rumors, le quotazioni di Iveco Group hanno ritracciato dai massimi, ma rimane ancora aperta la possibilità di un’accelerazione rialzista.

I rumors che hanno infiammato il titolo

Nei giorni scorsi le quotazioni di Iveco Group sono partite al rialzo con volumi scambiati superiori alla media. Questo aumento è stato alimentato da indiscrezioni di stampa secondo cui Leonardo starebbe considerando l’acquisizione di Iveco Defence Vehicles (IDV), una divisione di Iveco che produce veicoli blindati per la difesa e protezione civile. Secondo il Corriere della Sera, Leonardo ha incaricato banche d’affari internazionali, tra cui UBS, per studiare l’acquisizione, che aumenterebbe la capacità produttiva di Leonardo e rafforzerebbe le sue alleanze europee.

Gli analisti di Equita SIM prevedono che Iveco Group generi 1,05 miliardi di euro di fatturato e 95 milioni di EBIT nel 2024, con un portafoglio ordini superiore a 4 miliardi di euro. Il CEO di Iveco, Gerrit Marx, ha dichiarato che eventuali proposte verranno esaminate dal CdA. Recentemente, Leonardo ha venduto azioni della controllata DRS per oltre 300 milioni di euro e si aspetta fino a 415 milioni di euro dalla cessione dei siluri Wass a Fincantieri.

Le indicazioni degli analisti

Equita SIM ritiene possibile un accordo di M&A tra Iveco Group e Leonardo, interessata all’acquisizione di Iveco Defence Vehicles. Il prezzo di negoziazione critico è stimato a 750 milioni di euro, inferiore alla valutazione di Equita di 1 miliardo di euro. Un accordo a questo prezzo avverrebbe a multipli enterprise value/Ebit di 8-6,7 volte. La cassa netta di Iveco salirebbe a 2,7 miliardi di euro. Equita vede positivamente l’accordo per Iveco, che ridurrebbe il rischio di golden power governativo. Per Leonardo, un premio di maggioranza sarebbe inevitabile. Equita mantiene una raccomandazione “buy” su entrambe le società.

Considerando le indicazioni ricevute negli ultimi tre mesi il rating medio è Compra con un prezzo obiettivo medio che esprime una sottovalutazione di poco superiore al 30%.

L’interesse di Leonardo spinge al rialzo le azioni Iveco Group: verso quali obiettivi?

Come si vede dal grafico, la tendenza in corso è ribassista, ma una chiusura settimanale superiore a 11,526 € potrebbe favorire un’accelerazione al rialzo. Una conferma in tal senso potrebbe arrivare dalla rottura dei massimi storici in area 13,5 €. In questo caso il rialzo potrebbe svilupparsi secondo lo scenario indicato in figura dalla linea tratteggiata.

In caso contrario il ribasso potrebbe svilupparsi secondo lo scenario indicato in figura dalla linea continua.

Tutti gli indicatori sono impostati al ribasso sul titolo Iveco Group
Tutti gli indicatori sono impostati al ribasso sul titolo Iveco Group

Lettura consigliata 

Quanto rendono oggi le offerte Supersmart sul libretto postale dopo il debutto del buono Premium 3,50%?

Impostazioni privacy