Nel mercato delle compravendite immobiliari chi sono oggi gli acquirenti e chi sono i venditori di case?

Risale a pochi giorni fa la pubblicazione del Rapporto Immobiliare 2024 firmato AdE (Osservatorio Mercato Immobiliare) in collaborazione con ABI. Si tratta di un accurato spaccato sullo stato di salute del settore residenziale (compravendite e locazioni) riferito al 2023. Il lavoro si concentra su alcuni macro filoni come i mutui ipotecari, le compravendite, il mercato delle case in vendita e di quelle in affitto.

Vediamo ora i dati riguardanti i soggetti coinvolti nelle vendite: nel mercato delle compravendite immobiliari chi sono oggi gli acquirenti e chi sono i venditori di case?

Identikit degli acquirenti e dei venditori di abitazioni

L’anno scorso sono intervenuti nelle compravendite di abitazioni 2,3 milioni di soggetti. Il 56% di essi sono venditori, divisi tra 93% persona fisica (PF) e 7% persona non fisica (PNF), il restante 44% acquirenti, di cui il 96% PF e il residuo 4% PNF. L’analisi si sofferma sulle sole persone fisiche e le cataloga in base alle classi di età. Com’era lecito attendersi, le due distribuzioni di frequenze derivate risultano speculari: è relativamente giovane chi compra, più anziano chi vende.

Passiamo ai numeri, procedendo con ordine. Sul lato acquisti, le fasce di età più rappresentative sono quelle 31-40 anni (24,1%), poi 41-51 (22,9%) e infine quella 51-60 anni (20%). Le prime due classi messe assieme fanno quasi metà del totale acquirenti. Le restanti classi, infine, registrano un peso (sul totale) pari al 13,9% (la classe fino a 30 anni di età), 13% (fascia 61-70) e il 6,1% (over 70).

I venditori, invece, pesano di più (sul totale) nelle fasce di età medio-alte. In quella racchiusa tra i 61 e i 70 anni troviamo il 25% dei venditori, mentre il 24,9% e 24,4% di essi è racchiuso, nell’ordine, nella fascia dei 51-60 e degli over 70. Messe insieme abbiamo i tre quarti dell’intero universo venditori PF. Per il resto la fascia 41-50 vede solo il 15,4% dei venditori, quella 31-40 il 7,9% e il 2,4% è per quella fino ai 30 anni.

Nel mercato delle compravendite immobiliari chi sono oggi gli acquirenti e chi sono i venditori di case?

L’analisi AdE-ABI si indaga poi qual è il tasso di compravendite di case con e senza mutuo da parte delle persone fisiche, distinte per fasce di età. Anche qui, nulla di nuovo sotto il sole: il finanziamento garantito da ipoteca si accompagna in genere alla medio-giovane età dell’acquirente.

In numeri, il citato studio riporta quanto segue:

  • fino a 30 anni di età: 20,1% con mutuo e 10% senza;
  • fascia di età 31-40: 37% con mutuo e 16,1% senza mutuo;
  • 41-50 anni: 26,5% con mutuo e 20,7% senza;
  • fascia di età 51-60: 12,9% con, 24,5% senza accendere un mutuo;
  • 61-70: 3,3% con mutuo e 19% senza;
  • over 70 anni di età: le quote sono rispettivamente dello 0,4% (con) e 9,7% (senza).
Impostazioni privacy