FacebookTwitterGoogleFeed

 

Egitto, bandita l'infibulazione

Il governo egiziano ha deciso di imporre un bando totale alle mutilazioni genitali delle donne. Il divieto della pratica conosciuta anche come infibulazione era stato introdotto dieci anni fa, ma e' stato finora scarsamente rispettato. A spingere il Cairo a questo passo e' stata la morte per dissanguamento di una bambina di dodici anni che la madre aveva fatto operare subito dopo l'ultimo giorno di scuola. Il caso ha causato una sollevazione in vasti settori dell'opinione pubblica egiziana e anche le autorita' religiose locali hanno espresso il loro sostegno al bando della pratica. Sia il Gran Mufti' che il capo della chiesta cristiana copta hanno ribadito che la mutilazione genitale non trova alcuna giustificazione ne' nel Corano, ne' nella Bibbia. Studi recenti citati dalla Bbc hanno dimostrato come circa il 90% delle donne egiziane abbiano subito l'infibulazione.
Fonte La Repubblica

Video In Evidenza

Il Libro

La rubrica

banner gg lib

Non è solo Saguto

annuncio

      CLICCA SULL'IMMAGINE PER INFO

La Newsletter

Privacy e Termini di Utilizzo

social

Giustizia Giusta utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza sul sito. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookie.