Renzi: un SI' per le mie banche

Lo dicono RENZI, i renziani, la banda del SI con i suoi “patrons” italiani e stranieri. “Fonti ufficiali e 

bancarie di alto livello” affermerebbero che “se vince il NO otto banche sarebbero a rischio fallimento”: 1, Il Monte dei Paschi di Siena; 2, Popolare di Vicenza, 3, Veneto Banca, 4, Carige, 5, Banca Etruria, 6, Carichieti, 7, Banca delle Marche, 8, CariFerrara. Lo riporta, sulla fede di quelle autorevolissime fonti, cioè dei renziani in carriera, il Financial Times, ma l’accorato appello a salvarci da tale catastrofe è di Renzi. Ed il terrore di Renzi, che lo ha preso in questi giorni per le previsioni dell’esito del referendum. Perché quelle sono le “sue banche”, il tessuto di quegli interessi localistici fatti ingigantire dalla politica cattocomunista (tipo Il Monte dei Paschi) e tipici i pasticci di questo melmoso intreccio di interessi economici, Banca d’Etruria in primissimo piano.  Banca di cui proprio in questi giorni è scoppiato l’ulteriore scandalo delle patacche d’oro adulterate dei concorsi a premi per gli allocchi.

E proprio in questi giorni è uscito un libro (Sperling & Kupfer editori) di Maurizio Belpietro che illustra in una diecina di punti il “circo magico” degli affari renziani, dei Papà Renzi e Boschi e di Banca Etruria con Flavio Carboni etc., l’appello televisivo di Renzi (Matteo) che da Porta a Porta consiglia gli Italiani di investire nell’affare Monte dei Paschi.

E, poi, i fondi del Qatar etc. etc.

In quel libro c’è la spiegazione della preoccupazione per le “banche italiane a rischio fallimento” in caso di vittoria del NO che è la falsificazione della questione vera: del perché e per colpa di chi, per quale politica (a dir poco) sbagliata, quelle banche sono a rischio. L’appello del SI salvatore dell’economia è l’appello dei bancarottieri, di quelli d’alto bordo, che lucrano sulle bancarotte e ne rifilano le perdite, i danni, i suicidi, le sciagure, agli altri, allo Stato, a Pantalone che paga e che, secondo loro dovrebbe pure votare SI a chi si prende giuoco di lui.

NO ai bancarottieri, agli imbroglioni, ai Papà etruschi ed ai figli di Papà ladri e mestatori. NO alla malavita politico-bancaria. NO alla Costituzione a misura dell’imbroglio.

Mauro Mellini 

29.11.2016

 

Giustizia Giusta utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza sul sito. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookie.