FacebookTwitterGoogleFeed

 

Nitto Palma: "Multerò i giudici che sbagliano"

E pazienza, aggiunge, se l’opposizione lo accusa di aver disposto le ispezioni su richiesta del Popolo della libertà: «Mi accusino di quello che vogliono. Ove mai le ispezioni fossero vere, peccato che quella di Bari non sia stata chiesta dal Pdl, ma dal Pd con un’interrogazione a firma Andrea Orlando, responsabile giustizia, e Donatella Ferranti, capogruppo in commissione giustizia». Palma annuncia a Libero l’intenzione di riformare, per legge ordinaria, l’attuale meccanismo che disciplina la responsabilità civile delle toghe, giudicato inefficace. Insomma, chi sbaglia deve pagare. Nitto Palma interviene anche sulla prescrizione breve (è convinto che il disegno di legge sarà approvato dal Senato per poi passare al vaglio del Presidente della Repubblica". E sulle intercettazioni il ministro sostiene che se "il giornalista pubblica intercettazioni giudicati irrilevanti nell'udienza filtro, deve essere sanzionato". Suilla responsabilità del magistrato è determinato a riformare la legge che prevede che in caso di rivalsa dello Satto il magistrato "non possa essere condannato a pagare una somma superiore ad un terzo dello stipendio annuale netto che guadagnava all'epoca del fatto". Una cifra che ritiene troppo bassa.
Fonte www.libero-news.it

Video In Evidenza

Il Libro

La rubrica

banner gg lib

Non è solo Saguto

annuncio

      CLICCA SULL'IMMAGINE PER INFO

La Newsletter

Privacy e Termini di Utilizzo

social

Giustizia Giusta utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza sul sito. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookie.