FacebookTwitterGoogleFeed

 

Articoli

Politica interna

Referendum: Renzi che aspetta?

Referendum: Renzi che aspetta?

Si diceva (prima delle elezioni amministrative) “il referendum di ottobre”. Ora si parla di fine novembre, forse dicembre. La sensazione è che Renzi aspetti qualche evento provvidenziale che lo tragga d’impaccio e allontani lo spettro di una sconfitta che, oramai non è più una semplice e (per lui) deprecabile ipotesi. Qualche suo compare ha persino ipotizzato

LEGGI TUTTO

D'Alema in campo, Bersani medita

D'Alema in campo, Bersani medita

Massimo D’Alema ha aperto la campagna per il No al referendum con la manifestazione al Cinema Farnese di Roma.

Lo ha fatto con decisione, che, del resto, aveva già mostrato in diversi interventi nel corso dell’estate.

La decisione di D’Alema rende ancora più evidente, e, quindi, più grottesca e ridicola, l’indecisione  amletica di Bersani che pare

LEGGI TUTTO

C'era una volta un Re

C'era una volta un Re

di Alessio Di Carlo

Ventitrè anni fa, in piena bufera Tangentopoli, il giovane e rampantissimo imprenditore edil-televisivo Silvio Berlusconi decise di darsi alla politica: lo fece a suo modo, costruendo sulle macerie della prima repubblica, distrutta dai colpi di maglio (strabici) della Procura di Milano, un partito fondato su idee nuove e persone per lo più appartenenti all'apparat

LEGGI TUTTO

G.G. Belli, er Zenator de Roma e il Senato di Renzi

E’ noto che una delle più clamorose baggianate della riforma costituzionale Boschi-Renzi su cui andremo a votare con il referendum, è quella ammannita come l’abolizione del “bicameralismo paritario” e la riduzione del Senato ad uno strano “coso” lasciato in vita con dimensioni ridotte e funzioni non tanto limitate quanto di incerti confini studiati

LEGGI TUTTO

Un saluto a Peppino Calderisi

Un saluto a Peppino Calderisi

Guarda un po’ chi si rivede!

Il caro Peppino Calderisi è rivenuto fuori, tornando alla politica.

Meno male, così dei “ritorni” non ci sarà solo quello di Giovannino Negri.

Peccato che siano oggi dalla stessa parte. Che volete: io vado per simpatie e Peppino mi è stato sempre simpatico.

E peccato che anche Calderisi sia per il SI. Così mi trovo ad avere simpatia anche per qualcuno di quella parte.

LEGGI TUTTO

Video In Evidenza

Il Libro

La rubrica

banner gg lib

Non è solo Saguto

annuncio

      CLICCA SULL'IMMAGINE PER INFO

La Newsletter

Privacy e Termini di Utilizzo

social

Giustizia Giusta utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza sul sito. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookie.